• Google+
  • Commenta
23 settembre 2011

Il Premio Montana e l’importanza dell’alimentazione in tutti gli aspetti della vita umana


E’ stato assegnato a un gruppo di ricerca dell’Istituto Superiore della Sanità di Roma il 5° Premio Montana alla Ricerca Alimentare. L’anno a cui risale la nascita di quest’iniziativa è il 2007 ed il suo scopo consiste nel promuovere sia la ricerca individuale che quella di gruppo in campo alimentare.

La premiazione è avvenuta il giorno 20 settembre 2011 presso il Museo Poldi Pezzoli di Milano.Il 1° Premio è stato assegnato al Gruppo di Ricerca dell’Area Scienza degli Alimenti che ha Chiara Frazzoli come capogruppo.

L’ammontare di tale somma è pari a 100.000 euro ed il titolo della ricerca vincitrice è “biosensore avanzato a cellule batteriche ingegnerizzate per lo screening di residui chinolonici nel latte come biomarker per il controllo del tempo di sospensione nelle produzioni bovine”.

E’ stato assegnato,invece,il secondo premio,pari a 50.000 euro al gruppo costituito da Claudia Picozzi e Ileana Vigentini, dell’Università degli Studi di Milano, per la loro ricerca intitolata “Sviluppo di un latte fermentato come vaccino alimentare contro Escherichia coli Enteropatogeni (EPEC)”.

I vincitori del progetto sono stati selezionati da una Giuria scientifica indipendente sulla base di criteri come l’originalità della ricerca e la qualità della metodologia scientifica applicata ed è stata data loro un’opera di Lucio Del Pezzo,noto artista a livello internazionale.

Numerosi sono accorsi i concorrenti e molti Istituti di Ricerca hanno partecipato a questa nuova edizione del premio. E’ anche a loro,dunque,che si deve il successo che ha avuto il progetto in questione.


Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata