• Google+
  • Commenta
23 settembre 2011

“La Notte dei Ricercatori” di Catania

Un’intera serata dedicata alla ricerca universitaria con l’obiettivo di avvicinare i giovani, gli studenti e i loro professori, al mondo dei ricercatori universitari e alle loro invenzioni.

Domani sera, venerdì 23 settembre a partire dalle 18, torna la “Notte dei ricercatori”. Il suggestivo Chiostro di levante dell’ex-Monastero dei Benedettini ospiterà l’“Aperitivo ricercato”, una manifestazione che si svolge in contemporanea con altre cinque città italiane a base di dimostrazioni scientifiche, esibizioni di prototipi e proiezioni video.

L’evento è organizzato dal Centro di Documentazione Europea dell’Università di Catania (Cde) e dal network dei media universitari Ustation.it, in collaborazione con l’Ufficio Europe Direct del Comune di Catania, nell’ambito del progetto “Everyday science – Italy plays science Notte dei Ricercatori 2011”, sostenuto dalla Commissione europea attraverso il Programma Quadro in Ricerca e Sviluppo Tecnologico, e con il concorso dell’Ufficio ricerca e del Capitt, il centro per l’aggiornamento delle professioni e per l’innovazione e il trasferimento tecnologico, dell’Università.

L’evento sarà accompagnato da un gustoso aperitivo e dalla musica di Radio Zammù, la radio dell’Università di Catania. Ad accogliere i partecipanti, infatti, studenti universitari e liceali, ci saranno gli speaker dell’emittente d’Ateneo, che curerà l’intrattenimento musicale della serata e ritrasmetterà l’evento su Internet e sull’etere (www.radiozammu.it o 90.00 Mhz su Catania).

Nel corso della serata verrà infine presentato il “Premio per il miglior ricercatore dell’anno”, promosso dal Capitt e dall’Ateneo.

Google+
© Riproduzione Riservata