• Google+
  • Commenta
21 settembre 2011

Un aperitivo, un po’ di musica e un ricercatore per deejay

Discutere di argomenti di vario genere, sorseggiando un drink e ascoltando in sottofondo della musica, è sempre un modo piacevole per trascorrere una serata. Ma se l’argomento in questione riguardasse la ricerca scientifica?

Purtroppo il mestiere del ricercatore è ancora avvolto in questa nube misteriosa che è la scienza, così complessa e – diciamoci la verità – poco apprezzata da gran parte degli studenti. Forse proprio la sua complessità rende l’ambito scientifico – e dunque il mestiere del ricercatore – un vero e proprio incubo per alcuni giovani, tanto che lo si respinge prima ancora di conoscerlo davvero.

Ma nonostante la difficoltà di questo tipo di studio, esso può essere estremamente affascinante se presentato ai giovani in modo diverso, magari più divertente e coinvolgente.

Ed è per questo che, su proposta della Commissione Europea, l’Università degli studi di Catania ha organizzato una “Notte dei Ricercatori” davvero particolare, organizzata dal Centro di Documentazione Europea dell’Università e da Ustation.it, il network dei media universitari.

L’evento prevede dimostrazioni scientifiche, esibizioni di prototipi e proiezioni video. I partecipanti, accompagnati da un aperitivo, assisteranno ad una serata animata dalla radio studentesca dell’Ateneo catanese, dove speaker e deejay – ovviamente ricercatori! – contribuiranno a rendere la serata più gradevole ed allettante.

Sarà inoltre presente uno stand informativo che esporrà i più importanti progetti legati all’UE, e in più, durante la serata sarà presentato il premio come “Miglior ricercatore dell’anno” promosso dal Capitt (Centro per l’Aggiornamento delle Professioni e per l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico).

Il Rettore dell’UniCT Antonino Recca afferma: “E’ un evento a cui tengo particolarmente perchè mira a far comprendere agli studenti che diventare ricercatore è un percorso professionale formativo per i giovani laureati. Spero vivamente che in questo modo riusciremo a comunicare con i ragazzi riguardo tale argomento. E’ davvero soddisfacente vedere gli studenti così coinvolti ed interessati.”

Dunque sarà una serata ricca di eventi e proposte interessanti per conoscere meglio l’interessante lavoro del ricercatore, complicato forse, ma decisamente meraviglioso.

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy