• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2011

Approvato all’Unical il nuovo Statuto dalla commissione speciale

E’ stata preparata da una commissione speciale, nominata appositamente,
la bozza per il nuovo Statuto dell’Università della Calabria che sarà vagliata dal Senato Accademico per approvarla successivamente e mandarla al Ministero della Pubblica Istruzione per la ratifica definitiva.

L’associazione studentesca Ateneo Controverso fa sapere, tramite una nota, la loro indignazione sulla mancata attenzione dello statuto verso il diritto allo studio e altre tematiche riguardanti gli studenti calabresi :

Non ci siamo fermati solo sulla carta dei diritti delle studentesse e degli studenti, ma siamo entrati nel merito delle questioni riguardanti la governance dell’ateneo, la didattica, la democrazia e la rappresentanza, la partecipazione attiva e diretta degli studenti“.

Le responsabilità di quanto accaduto non possono che ricadere sull’itera comunità accademica. Pochissime sono state le voci di dissenso rispetto alla gestione complessiva della cosiddetta questione statuto, pochi membri della commissione hanno effettivamente manifestato allarme, soltanto un gruppo informale di docenti ha avanzato delle proposte, senza però incidere concretamente nelle decisioni della Commissione“.

Il gruppo studentesco nei giorni scorsi aveva chiesto un confronto con il Rettore Giovanni La Torre e con la commissione speciale per discutere su temi concreti, ma riscuotendo un insuccesso :

Ci siamo scontrati con la chiusura totale del Rettore e della Commissione rispetto a qualsiasi tentativo di confronto, con una rappresentanza studentesca ipocritamente silente, che risponde solo ai dettami del palazzo e non alle istanze della base.

Il risultato è una bozza di statuto infelice, piena di incongruenza ed errori, che addirittura supera le nefandezze contenute nella legge Gelmini e concretizza il modello di università-azienda, proposto ed attuato da Latorre nei suoi tredici anni di mandato“.

Il timore degli studenti che partecipano all’associazione Ateneo Controverso è quello di percorrere il ponte Pietro Bucci dell’Unical respirando un’aria diversa, gelida, di un rettorato rigido, con potenti che occuperanno il trono per svariati anni in maniera baronale, antica e conservatrice.

Dall’altra parte – conclude la nota dell’Associazione – e contrariamente ad ogni logica democratica, non si prevedono efficaci strumenti di controllo in mano al Senato Accademico, sulla cui composizione, tra l’altro, la bozza dello statuto si dimostra contraddittoria“.

E mentre le cose a Rende (dove sorge l’Università) non vanno bene, tra trasporti pubblici che hanno duplicato i prezzi, una visita del Papa che è costata ai contribuenti calabresi 2 milioni di euro e il Governatore Scopelliti che con fondi pubblici finanzia eventi mondani come RTL in spiaggia e Miss Italia nel mondo, gli studenti cosentini, catanzaresi, crotonesi, reggini, vibonesi aspettano ancora dal giugno 2011 la seconda rata della borsa di studio.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy