• Google+
  • Commenta
20 ottobre 2011

Quando viene Dicembre…

Tutti in trepidante attesa di dicembre gli studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Salerno.
E, stranamente, non per il Natale, per le luci, il panettone e i regali!
In un certo senso, però, di regalo di Natale si può parlare: e cioè dell “avvento” del tanto agognato appello di recupero di dicembre per tutti gli studenti di Lettere (laureandi e non) iscritti agli anni successivi al primo.

Lunga e dura è stata la battaglia degli studenti che, per ovviare alla soppressione della sessione di recupero di ottobre, hanno proposto l’inserimento di un appello “straordinario” nel mese di dicembre che andasse a colmare il vuoto lasciato ad ottobre e a raggiungere quota sette appelli previsti dal Regolamento didattico di Facoltà ( l’appello di dicembre sarebbe -quindi- del tutto ordinario, dato che “straordinaria” è la mancanza di un appello!).

Per rivendicare il loro diritto, gli studenti si sono mobilitati creando associazioni e gruppi su Facebook che dessero spazio a discussioni,proposte e trattative presentate poi dai Rappresenti di Facoltà in assemblee e consigli, al cospetto del corpo docente.

E, proprio in seguito al Consiglio di Facoltà tenutosi lo scorso mercoledì 12 ottobre, è arrivata la conferma del regalo; circa centoquaranta docenti insieme a sei Rappresentanti degli studenti e al Preside di Facoltà Luca Cerchiai hanno stabilito una nuova articolazione del calendario d’esami.
Il “pacchetto regalo” prevede:

-* un appello di recupero a dicembre nel periodo 12- 23 dicembre, con corrispondente sospensione dei corsi (da riprendersi in gennaio);
-* due appelli a febbraio, di cui uno di recupero ed uno ordinario.

Scene di gioia e di esultanza fuori dall’aula 6/7 di Lettere e Filosofia dove erano riunioni molti degli “protestanti” in attesa del verdetto finale; la maggior parte di essi studenti in procinto di laurearsi a febbraio 2012 e che, con l’appello “natalizio”, hanno la possibilità di terminare gli ultimi esami entro dicembre, di dedicarsi più serenamente alla Tesi e, soprattutto, di evitare l’iscrizione al nuovo Anno Accademico e quindi il pagamento delle onerose Tasse.

Questo -quindi- il grande vantaggio dell’appello di dicembre oltre, a mio avviso, alla migliore distribuzione del periodo d’esami che, invece di essere concentrati nella sessione di gennaio/febbraio, sono diluiti nel mese di dicembre.

C’è chi, però, ha parlato di vittoria di Pirro!
E, in effetti, sebbene si stato un importante traguardo quello di dicembre, è pur vero che sono state soppresse le date d’esame a gennaio, riducendo la sessione invernale alle sole due date del breve mese di febbraio.

Insomma, laddove doveva esserci un’aggiunta di un appello, c’è stato soltanto uno spostamento (da ottobre a dicembre). Si è andati -così- ad oscurare il problema che è a monte e che sta nell’ effettiva mancanza di un appello rispetto a quanto previsto dal Regolamento didattico che contempla un numero di sette appelli durante l’arco dell’ anno accademico.

Infatti Giuseppe Mansi, Presidente della neonata ALF (Associazione di Lettere e Filosofia) che grande ruolo ha avuto in questa vicenda, parla di vittoria mutilata sostenendo che oltre alla battaglia (vinta), ci sia bisogno di vincere la guerra e cioè di fissare un appello anche a gennaio.
A tal proposito l’associazione organizzerà una serie di incontri con lo scopo di istituire un’assemblea mensile che preceda il Consiglio di Facoltà nel quale portare istanze e proposte precedentemente discusse dagli studenti.

Non mi resta che augurarvi e augurarci Buon lavoro, Buono studio e….Buon Natale!!!

Simona Gaeta

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy