• Google+
  • Commenta
3 ottobre 2011

Unical: visita del Papa

L’Università della Calabria si prepara a salutare il Santo Padre che renderà visita alla nostra terra. Il 9 ottobre prossimo infatti, Benedetto XVI sarà in Calabria dove visiterà Lamezia Terme e Serra San Bruno. Dopo il saluto delle autorità istituzionali, che lo accoglieranno in una sala dell’aeroporto lametino, il Pontefice, il prossimo 9 ottobre raggiungerà l’area ex Sir dove presiederà la celebrazione eucaristica. Subito dopo, seguirà la recita dell’Angelus, alla quale parteciperà anche il Rettore Giovanni Latorre.

Dopo la celebrazione della Santa Messa, il Papa si recherà in Episcopio dove pranzerà con i vescovi e, quindi, raggiungerà lo Stadio “Guido D’Ippolito” di Lamezia Terme. Da qui partirà in elicottero per raggiungere Serra San Bruno e visitare i Padri della Certosa.
E mercoledì 5 ottobre alle ore 18, a pochi giorni dalla visita pastorale del Santo Padre nella città lametina, gli studenti cattolici dell’UniCal, che parteciperanno alla Santa Messa e all’angelus nell’area dell’ex Sir, si incontreranno nella cappella universitaria (cubo 23 per un momento di preparazione e di riflessione.

Guidati dal cappellano della parrocchia universitaria san Paolo, padre Luigi Cortese, i giovani universitari si soffermeranno sulla lettura e discussione del documento “Pastor Aeternus” di Pio IX, sul messaggio di Benedetto XVI ai giovani Calabresi (inviato dal card. Bertone in occasione del convegno di Pastorale giovanile di Drapia VV) e sulla lettera papale indirizzata ai giovani docenti universitari delle università spagnole e di altre nazioni, iscritti come pellegrini alla GMG.
Seguirà un momento di preghiera comunitaria. Saranno circa 230 i ragazzi che domenica 9 ottobre, dalle pensiline dell’Unical giungeranno in pullman a Lamezia Terme per ascoltare le parole del Pontefice. «Dalla visita di Benedetto XVI – affermano alcuni studenti – ci aspettiamo un momento di grande stimolo nel nostro percorso di trasmissione di fede».

Google+
© Riproduzione Riservata