• Google+
  • Commenta
21 ottobre 2011

UniPg:Celebrazione del Bicentenario della nascita di Orazio Antinori

Il Centro di Ateneo per i Musei Scientifici (Cams), in collaborazione con Provincia di Perugia, Società Geografica Italiana, Comitato nazionale per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Orazio Antinori e con la Fondazione per l’Istruzione Agraria, ha organizzato per domenica 23 ottobre 2011, alle ore 15, nel complesso monumentale di San Pietro a Perugia, una cerimonia per ricordare i duecento anni dalla nascita del famoso naturalista perugino Orazio Antinori.

L’iniziativa, che è promossa nell’ambito delle celebrazioni per l’Unità d’Italia, è denominata “Il Cammino dell’Unità – Atmosfere e storie dal Corno d’Africa e da Perugia a duecento anni dalla nascita del naturalista-esploratore Orazio Antinori (1811-1882)”.

Nell’Aula magna della Facoltà di Agraria, alle ore 15, sarà presentato il volume “Esploratori perduti – Storie dimenticate di naturalisti italiani di fine Ottocento” di Stefano Mazzotti (Codice Edizioni) e, di seguito, è in programma la lettura dello scritto che Claudio Spinelli ha dedicato a Orazio Antinori, con la voce recitante di Mirko Revoyera.

Alle ore 15.40 nel Chiostro delle Stelle dell’Orto Medievale, sono previsti canti e danze tradizionali di Gibuti e della Somalia, a cura della Comunità Gibutina in Italia, e “Bùnna Hàbashiya”, cerimonia tradizionale del caffè abissino a cura della Comunità Etiope in Umbria.

La scelta del complesso monumentale di San Pietro per la cerimonia del bicentenario della nascita di Antinori da parte degli organizzatori non è stata casuale, ma voluta in modo particolare per sottolineare il fatto che il giovane Antinori studiò presso i benedettini dell’Abbazia di San Pietro e qui, probabilmente, ebbe inizio e si alimentò la sua passione per le scienze naturali, grazie alla frequentazione di padre Barnaba Lavia.

L’ingresso alle manifestazioni di domenica pomeriggio prevede un biglietto di 5 euro. I fondi così raccolti saranno devoluti al Centro Studi “Orazio Antinori”, che sarà inaugurato in Ankober (Etiopia) nel dicembre del 2011, dove il naturalista perugino passò gli ultimi anni della sua esistenza e dove oggi è sepolto.

Google+
© Riproduzione Riservata