• Google+
  • Commenta
4 novembre 2011

“Contro l’università della crisi RISE UP”

Ancora rivolte per quanto riguarda Palermo, dove il 28 Ottobre 5000 studenti medi si sono ritrovati a manifestare insieme, monopolizzando e bloccando le strade cittadine.

La causa è sempre la stessa, ormai la ritroviamo ovunque quasi come un motivo ridondante che gran parte della popolazione italiana si ritrova a canticchiare, chi a voce bassa come se l’avesse sentito da poco, chi invece lo urla a squarciagola per le strade della propria città.

Ed è questo che hanno fatto gli studenti medi di Palermo lo scorso 28 Ottobre, hanno urlato a squarciagola: “Blocchiamo tutto! Cacciamo Berlusconi e tutta la casta per ribadire, ancora una volta, il nostro diritto a non dover pagare una crisi creata da governi e banchieri e che adesso vogliono far ricadere su noi studenti e sulle fasce deboli di questa società”.

Il corteo si è diretto poi in Via Cavour scagliandosi contro le banche trovate lungo il perscorso, come l‘Unicredit e la Banca San Paolo. La protesta si è manifestata attraverso un continuo lacio di uova contro le vetrine delle Banche, ritenute le principali responsabili di questa crisi economica.

La protesta ha raggiunto il culmine dinanzi la Banca d’Italia in via Cavour, dove il corteo ne ha bloccato l’accesso costringendo le forze pubbliche ad intervenire.
Si sono create in questo modo, dei tafferugli tra studenti e carabinieri che hanno fallito nel loro compito: di fronte alla risolutezza e alla forza di 5000 studenti, stanchi e arrabbiati, poco hanno potuto fare le forze pubbliche.

Al corteo si sono uniti poi, anche i palermitani che hanno incoraggiato i ragazzi nella mobilitazione.

Meta ultima della manifestazione: l’Università, dove un centinaio di studenti, muovendosi per l’intero campus, hanno presentato nelle diverse aule il progetto #OccupyUnipa, dando il via a tre azioni di proteste in tre luoghi ben precisi:

– Primo obbiettivo è stato l’Unipa Store: secondo un iniziativa del rettore, che comunque è stata bocciata, dovevano essere stanziati dei fondi al’unipa store, per acquistare agende per gli universitari. Un totale spreco di denaro che potrebbe essere stanziato per soddisfare bisogni reali degli studenti.

– Secondo obbiettivo è stato l’ufficio Tirocini e Stage presso il C.O.T: una ventina di studenti hanno occupato questi uffici, coperti da maschere bianche. “Siamo fantasmi della precarietà” hanno detto calando lo striscione con la scritta “Stage e tirocini vanno retribuiti”.
I ragazzi si lamentano, infatti, di essere sfruttati dalla società in quanto devono obbligatoriamente portare a termine un tot di ore di tirocinio gratuitamente. “Sono vere e proprie forme di lavoro non pagate”.

– Terzo obbiettivo è stato la mensa di Viale delle Scienze: si tratta di una mensa troppo piccola per accogliere tutti gli studenti; una mensa protagonista di file lunghissime durante l’ora di pranzo. Molti sono costretti a rinunciarvi per non arrivare in ritardo alle lezioni successive.
I ragazzi, radunati di fronte l’ingresso del “Santi Romano” hanno organizzato una mesa popolare, attendendo lì il corteo e distribuendo loro dei panini per sfamarsi.

Universitari e studenti medi, quindi, diventano in questa manifestazione un unica voce. Stressati, preoccupati, arrabbiati, insoddisfatti, gli studenti non solo di Palermo, ma di un intera Italia, chiedono all’unisono un istruzione migliore, un istruzione che li prepari ad affrontare la vita, che gli assicuri un lavoro.
E così non canticchiano più, ora gridano quel motivetto che si è insinuato nelle loro menti e che è diventato ogni giorno di più, un peso con il quale convivere.

“Save schools not banks”.

“Contro l’università della crisi RISE UP”

Eccole le voci dei ragazzi…loro ci sono, chi ha intenzione di appoggiarli? Chi ha intenzione di affiancarli in una lotta che potrebbe assicurare loro un futuro?

Maria Salette Porzio

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy