• Google+
  • Commenta
7 novembre 2011

Filmidea: formula che vince non si tocca!

Venerdì 4 Novembre si è tenuta, presso il Palazzo del Rettorato dell’Università degli studi di Salerno in Fisciano, l’attesa conferenza di presentazione del progetto “Filmidea- Incontri di cinema”, uno degli appuntamenti storici dell’ateneo campano, giunto quest’anno alla sua nona edizione.

La conferenza si è aperta con il saluto degli organizzatori: l’Assessore alla cultura del Comune di Salerno Ermanno Guerra, il Prefetto Claudio Meoli e la dottoressa Anna Maria Caso, rispettivamente Presidente e Direttrice dell’Automobile Club di Salerno, e i professori dell’Università di Salerno Pietro Cavallo e Pasquale Iaccio.

A rompere il ghiaccio è il prof. Pietro Cavallo, ordinario della Facoltà di Lettere e Filosofia: “Cosa dire di un evento così longevo…siamo già alla nona edizione. Ridendo e scherzando, ho fatto i capelli bianchi! Mentre il collega Iaccio ancora si difende! (ride) Cosa posso dire…è stata una scommessa vincente per cui, come spesso si dice, formula vincente non si cambia!
Pensiamo agli ospiti: Carlo Lizzani, Giuliano Monaldo, che presenterà all’Università di Salerno in anteprima il suo ultimo film, L’industriale con Pierfrancesco Favino, Aurelio De Laurentis col suo Toto in 3D, Renzo Rossellini (figlio di Roberto), gli studiosi Gian Piero Brunetta (Università di Padova) e Pierre Sorlin (Università Paris-Sorbonne. Tutte personalità d’eccezione che siamo certi faranno la fortuna della manifestazione.

Anche quest’anno continueremo sul doppio binario Master Class, un corso riservato agli studenti dell’ultimo anno della triennale e della magistrale, a valenza prettamente scientifica e didattica, con illustri personaggi del mondo cinematografico e musicale che ci onoreranno della loro presenza (ad es. la Banda Bardò) e la rassegna quella classica, con proiezioni, ospiti, incontri per tutti quanti gli altri”.

Gli fa eco il prof. Pasquale Iaccio: “Come anticipato dal prof. Cavallo, la manifestazione sarà lieta di accogliere personalità di punta delle nostra cultura. Mi preme ricordare, tra le altre, la presenza di Renzo Rossellini, figlio dell’indimenticabile Roberto, il quale, insieme ad alcuni collaboratori, ha riorganizzato tutto il girato del padre in una grandiosa enciclopedia, l’Enciclopedia Audiovisiva della Storia. Enciclopedia che, per la gioia nostra e (speriamo) vostra, sarà donata all’Università degli Studi di Salerno in modo da consentirne la consultazione per ricerche, tesi ed altro”.

Quest’anno, in particolare, anno del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia, ci soffermeremo sulla questione dell’unificazione e della costruzione dell’immaginario nazionale attraverso un’esplorazione critica che abbraccerà l’intera vicenda risorgimentale per confrontarsi, infine, coi nuovi scenari disegnati dal web e dai new media in generale.”

Sulle finalità “civiche” del progetto è intervenuto, invece, l’Assessore Ermanno Guerra: “La nostra priorità è quella di rilanciare la cultura giovanile nell’ottica di un più generale programma di sensibilizzazione civile sui temi della sicurezza stradale in primis. Di qui la collaborazione con l’ACI di Salerno, qui rappresentata dal prefetto Meoli, colla quale stiamo cercando di creare un ponte concreto tra la l’amministrazione comunale (Salerno) e l’ateneo di Fisciano. Non si tratta di un luogo comune abusato, ma di un impegno effettivo, concreto che ci vede tutti impegnati in prima linea nella difesa delle culture giovanili”.

Della stesso tenore il commento della dottoressa Anna Maria Caso, direttrice dell’Automobile Club di Salerno, la quale ricorda come “la collaborazione con l’ACI non nasce oggi, ma ben 4 anni fa quando, in accordo con l’Unisa, ci si è resi conto della necessità di stabilire un filo diretto, di dialogo immediato e informale colle fasce più giovani, in particolare gli over 18. Un dialogo disancorato dai tradizionali contesti scolastici, reso indispensabile dal fatto che, come recitano le statistiche, i giovani sono la fascia più colpita da incidenti e disavventure varie. Di qui la volontà di operare nel campo della prevenzione e dell’informazione secondo un approccio mirato.

Tra novità di quest’anno, infatti, ci sarà la creazione di un focus group cui prenderanno parte i ragazzi della Master Class attraverso cui cercheremo di mettere a punto una seria di interventi mirati che ci consentiranno di studiare un approccio più consapevole in rapporto alle tematiche della sicurezza in strada”.

Anche quest’anno partner/sponsor della manifestazione sarà l’ACI di Salerno, rappresentata nell’occasione dal prefetto Meoli, che ha chiuso così la conferenza: “Conosciamo tutti le ristrettezze colle quali oggi l’università italiana è chiamata a confrontarsi, ma sono proprio questi i momenti in cui più occorre far sentire la nostra vicinanza al mondo della cultura. Ecco per l’ACI ha voluto, oggi, ribadire il suo sostegno a Filmidea, una sponsorizzazione che muove da quella considerazione per cui investire sulla sicurezza significa investire in civiltà. Ed è questo il senso della nostra collaborazione: abituare i giovani al rispetto delle regole della strada attraverso un più generale richiamo alla nostra coscienza di cittadini responsabili”.

Matteo Napoli

Google+
© Riproduzione Riservata