• Google+
  • Commenta
17 novembre 2011

GDF e Università “Mediterranea” insieme per il diritto allo studio

Stabilito un accordo tra l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria e la Guardia di Finanza locale , finalizzato a stabilire un rapporto di reciproca collaborazione istituzionale attraverso il quale si intende garantire maggiore trasparenza nella gestione dei fondi destinati al diritto allo studio.

Un primo passo verso il raggiungimento di questo obiettivo, è stato compiuto dall’ente universitario calabrese, che ha fornito ai finanzieri l’elenco contenente i dati degli studenti che hanno fatto richiesta di borse di studio e di agevolazioni di vario tipo, presso l’Università.

La Guardia di Finanza passerà al setaccio le dichiarazioni degli studenti e le richieste per verificare la veridicità dei dati forniti.

Un’operazione attraverso cui si intende garantire che le risorse stanziate per il diritto allo studio vengano utilizzate da studenti meritevoli e realmente bisognosi.

Saranno previste sanzioni penali per gli autori di dichiarazioni mendaci, al fine di disincentivare il perpetrarsi di atteggiamenti volti alla frode.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata