• Google+
  • Commenta
7 novembre 2011

Modern Warfare 3: l’attesa sta per finire

Sono pochissimi al mondo i videogiochi in grado di far salire a livelli preoccupanti la temperatura dei fan. Stando alle ultime annate, forse uno solo è in grado di far trepidare milioni di giocatori in attesa della data di uscita: Call of Duty Modern Warfare 3, terzo ed ultimo sparatutto della fortunatissima e premiata serie di Activision.

La data di uscita prevista per domani, è stata anticipata da moltissimi negozi e catene di prodotti di elettronica che hanno come si dice in gergo rotto il day one, ossia sono venuti meno all’accordo fatto con il produttore di rendere disponibili le copie esclusivamente alla data indicata.Sono pochissimi al mondo i videogiochi in grado di far salire a livelli preoccupanti la temperatura dei fan. Stando alle ultime annate, forse uno solo è in grado di far trepidare milioni di giocatori in attesa della data di uscita: Call of Duty Modern Warfare 3, terzo ed ultimo sparatutto della fortunatissima e premiata serie di Activision.

La data di uscita prevista per domani, è stata anticipata da moltissimi negozi e catene di prodotti di elettronica che hanno come si dice in gergo rotto il day one, ossia sono venuti meno all’accordo fatto con il produttore di rendere disponibili le copie esclusivamente alla data indicata.

In rete si rincorrono rumors e sensazioni di chi è già riuscito ad assicurarsi una copia e di chi è alla disperata ricerca di qualche negozio “disonesto” pronto a venderla magari a tarda serata.

Le notizie e le smentite si inseguono come api impazzite, sui forum circolano addirittura gli indirizzi dei negozi segnalati come potenziali venditori, e piovono insulti per quelli che invece dicono di aspettare fino a domani.

Tra leggende che minacciano il ban, ossia l’esclusione dalla modalità on line per chi si collega in anticipo, e mercatini in fibrillazione, si vive l’attesa per lo sparatutto più atteso della storia, grazie anche a due illustri predecessori: Modern Warfare 2 e Modern Warfare, che hanno monopolizzato il mercato degli FPS (First Person Shooter).

Insomma, un’attesa da grande star, come i più grandi divi di Hollywood.
Considerando che ogni copia per console costa circa 70 euro, con picchi minimi di 50, si capisce quanto l’industria del gaming sia in ottima salute, nonostante la crisi negli altri settori.

E’ pur vero che non tutti i titoli godono dello stesso favore del pubblico, ma considerando che saranno milioni le copie vendute, appare chiaro che gli italiani lasciano ancora qualche risparmio per il divertimento.
Con buona pace di chi parla di crisi…

Rosario Santitoro

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy