• Google+
  • Commenta
7 novembre 2011

“Premio Università Paolo Iannotti”

Il concorso è indetto e patrocinato dalle università campane ed è organizzato da Ateneapoli per commemorare il suo fondatore, Paolo Iannotti, morto il 30 ottobre del 2009 a soli 50 anni.

Iannotti è considerato il padre dell’editoria universitaria, avendo fondato nell’ormai lontano 1985 Ateneapoli, la rivista che si occupa dell’informazione relativa alle maggiori università della Campania, prima rivista italiana del suo genere. Dopo la laurea in sociologia Paolo Iannotti svolse un’importante funzione divulgativa ed educativa, determinante per il dialogo tra l’istituzione-università e la sua componente vitale e sociale: studenti e ricercatori in primis. Il valore del suo contributo non si limita al mero primato storico: esso infatti è tanto più lodevole quanto più smaschera l’usato e infondato luogo comune secondo il quale il Sud vivrebbe un perenne stato d’inferiorità culturale rispetto al resto d’Italia. Non a caso l’ex sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, in una nota elogiò così il suo operato: «La sua intuizione editoriale, che ha contribuito a tenere vivo il dialogo con il mondo dell’università e ad accorciare le distanze tra giovani e istituzioni, rimarrà un esempio da seguire».

A distanza di due anni dunque è indetto il concorso “Paolo Iannotti” che premierà i vincitori con 3 crociere MSC per 2 persone ed altri premi ancora. Si vota in tre categorie: studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo, per “retribuire” il merito di coloro che si sono distinti per l’attività svolta in ambito universitario.

Si vota fino al 16 dicembre 2011. Il 20 dello stesso mese si terrà la cerimonia di premiazioni. Possono votare ed essere votati sul sito www.ateneapoli.it studenti, docenti e personale T.A. delle 7 Università campane.
Per i primi 10 classificati nelle 3 categorie: coppe, libri, abbonamenti, gadget ed altri premi e non ultime 3 crociere per due persone (3 cabine: 1 per categoria), della durata di 7 giorni, sulla nuovissima nave MSC Orchesta, con partenza da Napoli il 5 maggio 2012.

Considerato ciò, qualcosa che ci rende perplessi. C’è un anomalo stridore tra il valore della memoria e i premi da assegnare. Essi hanno a nostro avviso una natura troppo diversa. Con le dovute proporzioni ma con lo stesso principio si potrebbe assegnare al vincitore del premio Hegel l’abbonamento annuale per le partite del Bayer Monaco. Forse sarebbe stato più opportuno mettere in palio al posto delle crociere una corrispettiva somma di denaro, o in generale qualsiasi cosa che possa essere utile alla ricerca e al lavoro. Una crociera, dati i tempi che corrono, può essere un lusso abbagliante e inconsistente, certamente è un bene in disaccordo con lo spirito col quale Paolo Iannotti ha lavorato per quasi vent’anni.

Ferdinando Lubrano

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy