• Google+
  • Commenta
21 novembre 2011

Supercalcolo e le applicazioni numeriche avanzate in mostra ad Expobit nello stand del consorzio COMETA

La ricerca scientifica e tecnologica, per essere competitiva ed ottenere risultati innovativi, oggi si avvale di risorse di calcolo sempre più avanzate. Attività di ricerca come quelle legate alla biomedicina, bioinformatica, ingegneria, fisica, astronomia, robotica, hanno la necessità crescente di supercalcolatori in grado di elaborare enormi quantità di dati e svolgere simulazioni numeriche massive.

Per questo motivo, l’Università di Catania ha costituito nel 2005 il consorzio “COMETA” federandosi insieme ad altri enti di ricerca e aziende quali l’Università di Messina, l’Università di Palermo, l’INGV, l’INFN, l’INAF e il consorzio SCIRE, con un obiettivo ben preciso: promuovere e supportare il supercalcolo e il cloud computing nella nostra regione.

Il Consorzio COMETA, che oggi possiede risorse informatiche in termini di più di 2000 CPU e più di 250 Terabyte di spazio di storage, oltre a supportare la ricerca degli enti partner, si prepara a lanciare un nuovo servizio di Cloud Computing specificamente rivolto a tutte le aziende che necessitano di grandi risorse computazionali ma che, per varie ragioni, non vogliono dotarsi di una propria “server farm”.

In occasione di Expobit (alle Ciminiere fino al 20 novembre), il Consorzio COMETA è presente con un proprio stand dove non solo è possibile conoscere da vicino le potenzialità del Cloud Computing, ma anche visionare le applicazioni e i risultati della ricerche svolte dagli enti partner sfruttando le risorse di calcolo del Consorzio.

In particolare, le attività dell’Università di Catania in mostra ad Expobit sono quelle legate ai dipartimenti di Matematica e Informatica (DMI), Ingegneria Elettrica, Elettronica ed Informatica (DIEEI), Fisica e Astronomia (DFA), e sono inerenti a tematiche come fluidodinamica, informatica industriale, ingegneria industriale, immuno-informatica, chimica farmaceutica.

In aggiunta, lo stand di COMETA ospita anche la squadra studentesca di robotica (UNICT-TEAM) che ha rappresentato l’Università di Catania ai campionati mondiale di robotica ottenendo il secondo posto assoluto, e che, sfruttando le risorse del Consorzio, ha realizzato un’applicazione di Cloud computing relativa alla guida remota di un robot, controllato attraverso i gesti delle mani.

Accanto alle attività dell’Ateneo catanese, lo stand mostra anche le applicazioni degli altri partner, come quelle legate alle simulazioni di astrofisica e fisica nucleare e delle alte energie, condotte dall’Istituto Nazionale di Astrofisica e dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Giuseppe De Lauri

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy