• Google+
  • Commenta
28 novembre 2011

Unisa: Corso di perfezionamento in “Scienze criminologiche, penalistiche e processualpenalistiche”

Lo scorso 11 novembre è scaduto il termine per la presentazione delle domande per la terza edizione del Corso di perfezionamento in “Scienze criminologiche, penalistiche e processualpenalistiche” ma con Decreto Rettorale n. 2787 del 17 novembre 2011 sono stati prorogati i termini per la presentazione delle domande di ammissione.

La prossima scadenza è prevista per il prossimo 15 dicembre entro e non oltre le ore 12.00.
Ovviamente la proroga non pregiudica la posizione giuridica di coloro che hanno presentato la domanda entro il primo termine di scadenza.

Si ricorda, inoltre, che il Corso, diretto dal Prof. Luigi Kalb, è rivolto a coloro che, in possesso del titolo di istruzione di livello universitario, svolgono o hanno intenzione di svolgere attività lavorative/professionali pubbliche o private in settori che interessano le scienze criminalistiche, penalistiche o processualpenalistiche (esercenti la professione forense o quella di investigatore privato, pubblici funzionari, organi di polizia ed altri organi ausiliari dell’autorità giudiziaria, operatori penitenziari, ecc.), o intendono approfondire o aggiornare le proprie conoscenze in funzione della loro attività di ricerca scientifica.

Il corso di perfezionamento si articolerà in lezioni, seminari ed esercitazioni, per una durata complessiva di 110 ore, di cui almeno 10 ore per la verifica degli obiettivi programmati. Per gli avvocati è previsto anche il conseguimento di crediti a titolo di “formazione continua”.

L’elenco degli ammessi verrà pubblicato, con le modalità di cui all’art. 10 del bando, martedì 20 dicembre mentre il termine ultimo per depositare la domanda di iscrizione e pagamento della prima rata della quota d’iscrizione è fissato per il prossimo 11 gennaio 2012.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla consultazione del sito web oppure telefonare al n. 089962088 o inviare una e-mail a ddpg@unisa.it.

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata