• Google+
  • Commenta
5 dicembre 2011

A Bologna lo scettro di miglior provincia italiana

L’annuale ricerca, svolta da Il Sole 24 Ore, dedicata alla qualità della vita nel nostro paese, ha portato alla luce il dato secondo cui Bologna sarebbe la provincia italiana dove si vive meglio. Premiando l’intera regione Emilia-Romagna, con i riconoscimenti anche a Ravenna, Rimini e Piacenza, superando tutte le grandi città.

L’indagine, che mette a confronto, basandosi sulle statistiche più recenti, le condizioni di vita nelle 107 province italiane, dividendo il tutto in sei macroaree: Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi-ambiente-salute, Popolazione, Ordine pubblico e Tempo libero, ha dimostrato come la provincia emiliana sia la prima in Italia, per quanto riguarda la vivibilità, senza eccellere in nessuna delle sei macroaree. Tanto che l’ex Premier Romani Prodi, nel commentare i dati, ha paragonato la città delle due torri a “quei corridori che vincono il Giro d’Italia ma non arrivano primi in nessuna tappa”.

Anche non primeggiando in nessuna delle aree specifiche, però, la provincia di Bologna è nelle posizioni più alte soprattutto per la categoria servizi-ambiente-salute, occupandone la seconda posizione. È, inoltre, al quinto posto per quanto riguarda il capitolo Tempo libero, la settimana posizione per il Tenore di vita e l’undicesimo gradino in Affari e lavoro. Ciò che non va è l’Ordine pubblico, proprio uno degli aspetti negativi che i tanti bolognesi hanno ben presente, legato soprattutto alla microcriminalità e le truffe. Anche se il dato in sé è confortante visto il balzo in classifica dal centesimo posto, dell’anno scorso, al 92esimo attuale.

Ritornando ai commenti di Prodi, il professore ci tiene a sottolineare i buoni risultati di questa ricerca anche per rispondere ai tanti suoi concittadini che “pur vivendo in una condizione relativamente migliore di altri, provano estremo diletto nel lamentarsi. Cioè si lamentano sempre. Leggendo che arbitri estranei ed imparziali (ancorché fallibili come tutti gli altri) dicono che a Bologna si vive bene, incoraggerà i miei concittadini a pensare che vi è ancora un futuro e a fare di tutto per migliorarlo”, concludendo, Prodi ha però affermato, ricordando la metafora del Giro d’Italia, che “sarebbe ancora più bello se l’anno prossimo vincessimo non solo il giro ma anche qualche tappa dolomitica”.

Per comprendere maggiormente l’importanza di questi dati, basti pensare che città come Milano e Roma sono soltanto al 19esimo e 23esimo posto. Mentre, Napoli e Torino arrivano ben lontane dal podio, con il capoluogo campano che si attesta al 105esimo posto.

Uno sguardo ancora più complessivo dimostra, in maniera abbastanza netta, l’ampio divario esistente tra Nord e Sud. Bisogna scendere fino al 45esimo posto, infatti, per incontrare la prima città del Mezzogiorno, occupato da Olbia-Tempio, così come le prime classificate di 5 delle 6 macroaree sono tutte città del Nord: Treviso nel Tenore di vita, Ravenna in Affari e Lavoro, Trieste nei Servizi, Piacenza nella Popolazione e Rimini nel tempo libero, con la sola Oristano, prima per quanto riguarda l’Ordine pubblico, a rappresentare il Sud.

Quanto detto, quindi, oltre a far esultare la provincia di Bologna pone l’Emilia-Romagna tra le regioni più virtuose, visti gli ottimi risultati di Ravenna, Piacenza e Rimini. Un dato sicuramente rassicurante ma che non deve fermare, in ogni caso, i tanti progetti per la regione. Cercando, il prossimo anno, non solo di riconfermarsi ma di ottenere dei miglioramenti.

Francesco Pandolfi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy