• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2011

Consegnate le borse di studio Carrozza-Pollicino

Si è svolta la mattina del 13 dicembre nell’Aula Magna dell’Ateneo Peloritano la cerimonia di consegna delle borse di di studio della Fondazione “Carrozza San Leonardo- Pollicino”.

Le borse dell’edizione 2011 dell’importo di 12.500 euro ciascuna, sono state assegnate a tre giovani neolaureate impegnate in progetti di ricerca oncologica, si tratta delle dottoresse Tindara Franchina, Sara Benecchi e Soraya Puglisi, che sono state premiate dal Prefetto di Messina, dott. Francesco Alecci, dal Rettore, prof. Francesco Tomasello, e dal Presidente della Fondazione, avv. Aurelio Wrzy.

Anche quest’anno si rinnova un appuntamento – ha detto l’avv. Wrzyche costituisce un esempio concreto di collaborazione tra pubblico e privato; in quest’ottica infatti la Fondazione si pone in prima linea con la volontà di dare un contributo alla ricerca”.

Il prof. Tomasello ha poi sottolineato “l’altissimo valore simbolico rappresentato dalle borse di studio messe a disposizione dal compianto Avv. Pollicino, che ha voluto lasciare una eredità morale e materiale alle giovani generazioni”.

Il rettore ha poi voluto ricordare l’avv. Giuseppe Wrzy, esecutore testamentario del patrimonio dell’avv. Pollicino e per diversi lustri presidente della Fondazione e promotore delle Borse che grazie alla sua costante opera hanno avuto un progressivo incremento.

Apprezzamenti sono stati esternati anche dal Preside della Facoltà di Medicina, prof. Emanuele Scribano e dal coordinatore della commissione scientifica, prof. Francesco Trimarchi che nel corso della cerimonia si è soffermato sui progetti premiati e ne ha descritto l’alto valore scientifico.

La Fondazione, portata avanti per diversi lustri dal compianto avv. Giuseppe Wrzy, quale esecutore testamentario dell’avv. Pollicino, anche per questa via offre un’opportunità in più per evitare la “fuga di cervelli” da Messina e agevolare chi, specializzato all’estero, medita di rientrare e proseguire nella sua città la carriera.

Il bando è riservato a chi ha conseguito il massimo dei voti e la lode nell’Università di Messina, facoltà di Medicina e Chirurgia e si è specializzato nella ricerca e cura dei tumori.

Del Consiglio d’Amministrazione, con il presidente Aurelio Wrzy, fanno parte il rettore Francesco Tomasello, il dott. Antonio Contarino (nominato dal Prefetto), la dott.ssa Paola Campo (nominata dal Presidente del Tribunale), il prof. Pierangelo Grimaudo (docente universitario di diritto pubblico, nominato dalla Regione).

Google+
© Riproduzione Riservata