• Google+
  • Commenta
17 dicembre 2011

Caos in segreteria a Unipa – Università di Pisa

Mostra piante rare a Unipa
Caos in segreteria a Unipa

Caos in segreteria a Unipa

Per gli iscritti all’Università di Palermo, ormai, è diventato un vero e proprio incubo, è caos in segreteria a Unipa

Con lo scadere delle tasse universitarie, si sa, gli uffici delle segreterie studenti di qualunque università al mondo, si ritrovano con un surplus di lavoro da fare.
Se, però, a ciò si aggiunge il mal funzionamento dei suoi servizi le cose si complicano parecchio.

E’ ciò che accade, negli ultimi tempi, alle segreterie studenti dell’Università di Palermo ove ormai regna la confusione più totale. Infatti, per gli studenti dell’ateneo palermitano richiedere un semplice certificato è diventato una vera e propria odissea.

Code lunghissime, disservizi sulle comunicazioni ed esami non caricati sul server per mesi, aperture al pubblico ridotte: solo quattro ore al giorno, è quello che uno studente iscritto all’Università degli studi di Palermo vive e deve sopportare per sopravvivere nella “giungla” di viale delle Scienze.

Il problema si fa più grave quando gli esami non appaiono caricati sul portale o quando i piani di studio non vengono ben formulati, per cui allo studente risultano più volte le stesse materie, così il sistema va in tilt e l’alunno non può sostenere altre materie.

Solo per citare qualche disservizio a mo d’esempio, uno studente che ha bisogno di mettere in regola i suoi documenti per laurearsi dopo mesi e mesi di solleciti si è visto caricati i suoi esami solo la mattina della discussione del suo esame di laurea in Economia.

A detta del rappresentante del Senato accademico, tali disservizi, in particolar modo gli esami non caricati, penalizza i fondi dell’università, in quanto per il Miur gli studenti di viale delle Scienze appaiono bloccati e poco diligenti.

Secondo il delegato del rettore alle segreterie studenti Vito Ferro gli studenti dovrebbero ricorrere di più ai servizi telematici e tenere sotto controllo il portale, in quanto moltissime cose possono risolversi online evitando la fila in segreteria.
Inoltre, giustifica il “caos” in segreteria affermando che le immatricolazione speciali per gli studenti rimasti fuori corso dai corsi di laurea a numero chiuso, creano un sovraffollamento inusuale, mentre il passaggio da un ordinamento all’altro crea rallentamenti e ritardi nel caricare le materie sul portale dell’Ateneo.

Teresa Sacco

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy