• Google+
  • Commenta
7 gennaio 2012

Sigarette elettroniche: report all’Università di Catania

“Successful smoking cessation with electronic cigarettes in smokers with a documented history of recurring relapses: a case series”, questo è il nome del report che è stato pubblicato dai ricercatori del Centro Prevenzione e Cura del Tabagismo dell’Università di Catania, sul Journal of Medicine Case Report (gruppo BMJ).

I ricercatori,diretti dal Prof. Riccardo Polosa e dal dott. Pasquale Caponnetto, per primi al mondo, hanno riportato i successi ottenuti con fumatori segnati da una elevata dipendenza da nicotina, con oltre 30 sigarette fumate al giorno,che hanno ridotto da 30 a zero il numero di “bionde” .

Infatti questi fumatori,pur essendo stati ripetutamente trattati per anni in centri di eccellenza per la cura del tabagismo con farmaci, cerotti alla nicotina e tecniche psicologiche, avevano riportato scarsi successi, alternando cosi’ periodi di astinenza e ricadute. E’ evidente che il punto di forza delle sigarette elettroniche è quello di essere capaci di riprodurre la gestualità tipica del fumatore.

I risultati di questo report necessitano di studi approfonditi e si aggiungono all’importante sperimentazione clinica pubblicata dallo stesso team dell’Universita’ di Catania, su BMC Public Health dove si dimostra che nel 55% dei casi i partecipanti hanno ridotto o eliminato la dipendenza di tabacco grazie all’utilizzo delle sigarette elettroniche.

Mariarita Sarnataro

Google+
© Riproduzione Riservata