• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2012

Maltempo: Sannio ed Irpinia paralizzati. L’ateneo beneventano slitta la sua riapertura.

Il freddo ed il gelo di questi giorni, e con essi i numerosi anzi numerosissimi disagi, non sembrano arrivare alla conclusione.

Anche la nostra Regione è tra quelle maggiormente colpite da questa ondata di gelo polare. Soprattutto in città come Avellino e Benevento, sono giorni che la neve cade in maniera incessante, lasciando nello sconforto i suoi abitanti.

E se le condizioni del centro di queste città non è affatto buono, il discorso è ancora più negativo, se si fa riferimento ai paesini dell’Irpinia e del Sannio.

L’allerta è scattata oramai da quasi 9 giorni in tutta questa larga, larghissima parte di territorio.

Ma ancora sono molti gli interventi che devono essere apportati.

Ne è convita anche la Prefettura di Benevento, che, in una recente nota diramata agli organi di stampa, ha dichiarato che servono ulteriori uomini e mezzi per far fronte all’emergenza per almeno un’altra settimana abbondante.  Soprattutto in 35 comuni del circondario sannita che sono maggiormente colpiti dalla neve.

Sì proprio così. La situazione è alquanto paradossale, perchè, gli aiuti devono essere portati alla metà dei comuni dell’intero territorio beneventano (che si compone di 78 comuni).

Il Presidente della Provincia dott  Aniello Cimitile cerca però di stemperare i toni: ” la situazione, anche se non è del tutto positiva, non desta comunque grandi preoccupazioni. Anche perchè nella giornata di lunedì e martedì, il tempo dovrebbe essere più clemente e per questo le precipitazioni nevose dovrebbero essere meno frequenti” 

Speriamo che quanto detto dal dott. Cimitile possa corrispondere a verità; visto che dalla Protezione Civile fanno sapere che è prevista neve nelle prossime 48 ore nei comuni a partire dai 400/500 metri di altitudine.

Per questo la Provincia sannita, dato lo stato di allerta che si è coattivamente creato, è contraria alla riapertura delle scuole prima di mercoledì,  per assicurare gli studenti contro eventuali danni dovuti alla viabilità carente in queste zone.

L’università del Sannio, per questo – ed è una dato ufficiale – resterà chiusa anche lunedì 13 febbraio con relativa sospensione di tutte le attività didattiche. Chiusura, che, probabilmente sarà necessaria  anche nella giornata di San Valentino.

Gli uffici del locale ateneo, invece, resteranno regolarmente aperti ma, l’attività sarà resa soltanto dagli impiegati che potranno raggiungere il luogo di lavoro senza difficoltà.

 

Google+
© Riproduzione Riservata