• Google+
  • Commenta
4 marzo 2012

Alberto di Monaco alla Bicocca di Milano per salvare il Mediterraneo

Martedì il Principe Alberto di Monaco trascorrerà una giornata milanese, tra l’Università di Milano – Bicocca e Palazzo Mezzanotte, volta a una sincera sensibilizzazione nei confronti degli oceani e dei mari, in particolare il Mare Nostrum “che è in una situazione precaria ma migliorabile’’, nota Paolo Galli, docente di ecologia in Bicocca.
L’università milanese è in effetti fortemente coinvolta nelle indagini nel sistema marino del Mediterraneo, vantando infatti numerose attività di ricerca e un centro alla Maldive realizzato con il governo locale finalizzato all’indagine delle barriere coralline. “L’iniziativa varata con la Fondazione di Monaco è una buona occasione per tessere un rapporto in un campo dove abbiamo comuni attività e che potrebbero maturare in future collaborazioni” afferma fieramente il rettore dell’Università milanese Marcello Fontanesi. E’ infatti attiva dal 2009 l’associazione italiana della Fondazione monegasca con lo scopo di salvaguardare l’ambiente e la natura.

Le origini sono legate ai primi del Novecento quando il principe Alberto I, esploratore e scienziato, creava a Parigi L’Istituto Oceanografico e nel principato di Monaco un museo oceanografico.
Alberto II di Monaco porterà cosi avanti, oltre a una tradizione,  “una sfida planetaria comune che chiede azioni urgenti e concrete per rispondere ai tre grandi problemi ambientali del momenti riguardanti il cambiamento climatico, la biodiversità e l’acqua.”


 

Google+
© Riproduzione Riservata