• Google+
  • Commenta
27 marzo 2012

“Oltre la crisi: l’altro volto della Grecia odierna” a Ca’ Foscari

Oltre la crisi, le sollevazioni popolari, il tracollo economico c’è una ricchezza  non calcolabile in denaro che è quella della lingua e della letteratura neogreca. Conoscere meglio la Grecia, di ieri e di oggi, è uno strumento per affrontare e combattere la crisi che affligge i greci e coinvolge direttamente anche la nostra società e la cultura europea. E’ questo l’obiettivo di “Greci e greco a Venezia 2012”, la serie di incontri culturali in programma all’Università Ca’ Foscari in queste settimane a cura del Dipartimento di studi umanistici (lingua e letteratura neogreca) dell’ateneo.

Da Panayotis Anastopoulos, fino a due mesi fa Direttore onorario della Commissione Europea (relazioni internazionali), a Nasos Vaghenàs, professore ordinario di Teoria della Letteratura all’Università di Atene e poeta fra i più noti e tradotti in varie lingue (martedì 17 aprile), il programma intende promuovere la conoscenza della cultura neogreca in ambito universitario ma anche in un contesto più ampio, attraverso un dialogo aperto con esponenti del mondo della cultura, docenti universitari, intellettuali e funzionari europei. Lunedì 2 aprile l’Auditorium Santa Margherita dedicherà un ricordo del regista greco Theo  Angelopoulos recentemente scomparso (nel 2011 ospite di Incroci di Civiltà), con la proiezione del film “L’eternità e un giorno”, tradotto in italiano da Maria Minucci (Roma, La Sapienza).

L’appuntamento di domani:

 

Abbiamo ancora bisogno dell’Europa?
Ore 17,30, Ca’ Foscari, Aula Baratto
conferenza dott. Panayotis AnastopoulosDirettore Onorario della Commissione Europea
Presenta Marie Christine Jamet

Il prossimo appuntamento:

Lunedi 2 aprile 2012 ore 16, Auditorium Santa Margherita
Per ricordare Theo Angelopoulos a Venezia
Roberto Ellero, Direttore Attività e Produzioni Culturali del Comune di Venezia, Direttore del Centro Culturale Candiani
Paola M. Minucci, docente del Lingua e letteratura neogreca all’Università La Sapienza di Roma e traduttrice delle sceneggiature degli ultimi film di Angelopulos
Caterina Carpinato, docente di Letteratura neogreca all’Università ca’ Foscari
presentano l’opera di Theo Angelopulos, il regista greco recentemente scomparso (24 gennaio 2012).
Proiezione dell’intervista realizzata in occasione di “Incontri di Civiltà” 2011.
A seguire “L’eternità e un giorno”

Google+
© Riproduzione Riservata