• Google+
  • Commenta
4 aprile 2012

Appunti di architettura neoclassica

L’architettura inglese si muove, nel 700, fra il palladianesimo, la riscoperta del gusto greco, un nascente stile neogotico e infine un “classicismo pittoresco”, caratterizzato nelle forme architettoniche e nella decorazione di interni da libertà inventiva ed eleganza
In Germania si forma la scuola più rigidamente classicista, la più sensibile all’influenza dello stile greco, dorico in particolare.

Nella Francia rivoluzionaria, architetti come Boullée e Ledoux, elaborarono una concezione architettonica visionaria ed astratta, dalle forme essenziali e insieme intrisa di slanci preromantici. Opponendosi al rigido neoclassicismo accademico, si dedicarono alla progettazione di edifici fantastici, irrealizzabili a causa delle dimensioni enormi.

architettura neo classica

Google+
© Riproduzione Riservata