• Google+
  • Commenta
8 Maggio 2012

Il mondo delle ombre e degli specchi

E’ proprio un mondo fatto di ombre e di specchi quello in cui Paola Emos Rei, make up artist italiana, ha catapultato numerosi studenti dell’Università degli Studi della Basilicata nel suo seminario sull’importanza del trucco nel cinema, soprattutto nel cinema dell’orrore.
Durante l’incontro, svoltosi oggi pomeriggio nell’aula Occello Lucano dell’UNIBAS all’interno del corso di Storia del Cinema tenuto del Prof. Di Gianni Luigi dal titolo “Il mondo delle ombre e degli specchi”, la giovane artista ha mostrato passo dopo passo come avviene la trasformazione di un volto umano in un volto mostruoso e in cosa consiste il lavoro di un make up artist su un set cinematografico.
La giovane ha rievocato il Frankeinstein interpretato da Boris Karloff nell’omonimo film diretto da James Whale nel 1931. “Il fine giustifica i mezzi in questo lavoro” ha spiegato più volte Paola” è per questo che creo effetti con qualsiasi tipo di materiale ho a disposizione, senza soffermarmi troppo nella ricerca maniacale del prodotto professionale, privilegiando il low cost.”

Questo il messaggio che la giovane ha volto lasciare ai giovani partecipanti oltre alla dimostrazione che il talento e la voglia di fare sono alla base di ogni florida e promettente carriera in qualunque settore.

Google+
© Riproduzione Riservata