• Google+
  • Commenta
18 Maggio 2012

Maggio all’insegna dell’avvenirismo dei motori ad energia solare: la Solar Car Gt all’Unical

The Car of the Future

È partita nei mesi scorsi da Darwin, in Australia e dopo aver percorso, tra Australia e Nuova Zelanda, le prime 3100 miglia ha realizzato nelle scorse settimane un lungo tour negli Stati Uniti. Proprio da questo Paese, l’auto ad energia solare è giunta in Calabria, presso l’Unical.

Si tratta del prototipo dell’automobile ad energia solare che sta compiendo il giro del mondo.

Grazie all’Ata Calabria e al dipartimento di Ingegneria meccanica, Energetica e Gestionale dell’Università della Calabria è stata presentata allo University Club da una delegazione di studenti dell’Università di Bochum che hanno ideato e sviluppato il progetto.

L’università calabrese è legata all’Università di Bochum per il rilascio di una doppia laurea, in base ad un accordo di scambio.

La vettura ad energia solare è nata da uno sforzo congiunto del produttore americano di pannelli solari SolarWorld e dell’Università di Scienze Applicate di Bochum in Germania.

Secondo il prof. Sergio Bova del Dipartimento di Meccanica si tratta di un prototipo molto interessante poiché l’auto individua in sé quelle importanti innovazioni che hanno consentito alla tecnologia ecofriendly di questo tipo di mezzi, alimentati ad energia elettrica rinnovabile, di compiere un impressionante trend in quanto ad affidabilità e contenimento dei costi.

Non si parla certamente di possibilità di acquisto nel breve periodo di auto ad energia solare, con gli standard di economicità e comfort, di autonomia e velocità a cui siamo abituati, ma l’obiettivo di una produzione in serie di questo tipo di automezzi è sempre più vicino.

E’ stata massiccia la presenza e l’attenzione degli studenti della Facoltà d’Ingegneria e di altre facoltà alla presentazione della macchina. La Solar Car Gt è impegnata a realizzare un viaggio attorno al mondo con un record di percorrenza di circa 21.000 miglia, la distanza più lunga mai percorsa da una vettura alimentata dal sole.

E ora qualche dato tecnico sulla novità. L’automobile vanta un’efficienza delle celle del 29,2%, una potenza di picco del suo tettuccio fotovoltaico di 823 W, un peso di soli 260 kg ed un design performante, altamente aerodinamico. L’alta tecnologia ad “emissioni zero” permette a questa auto di raggiungere i 100 km/h, facendola diventare un modello di riferimento per la costruzione in serie di veicoli a propulsione pulita.

Dopo la visita all’Unical la Solar Car ed il suo team di studenti tedeschi percorreranno in risalita l’Italia per arrivare in Germania, attraverso la Svizzera e la Francia.

SolarWorld Gran Turismo (GT SolarWorld) è un nuovo marchio sviluppato dal SolarCar-Team dell’Università di Scienze Applicate di Bochum. Da due anni, circa 30 studenti di questa Università hanno ideato e lavorato intorno a un ambizioso progetto che potesse portare sulla strada un’automobile capace di circumnavigare il mondo in un autarchico sistema di guida alimentata dall’energia solare.

In questi giorni la Solar Car è partita per un lungo tour nell’est Europa per poi, prima della fine dell’anno, tornare in Australia dove è iniziato il tour intorno al mondo.

La SolarWorld Gt mira a realizzare un viaggio attorno al mondo con un record di percorrenza di circa 21.000 miglia, la distanza più lunga mai percorsa da una vettura alimentata dal sole.

La sfida è cominciata con il World Solar Challenge (WSC) il 16 ottobre del 2011 a Darwin, in Australia, dove 42 squadre provenienti da 21 nazioni si sono sfidate in questo evento emozionante. Si tratta del maggior numero di partecipanti nella storia della gara che hanno percorso i 3.000 km di deserto che separano Darwin da Adelaide.

Il WSC è come la “Mille Miglia” del solare, la sfida più prestigiosa che coinvolge veicoli alimentati ad energia solare, progettati e costruiti appositamente dalle squadre stesse.

Approfittiamo dell’occasione per dire che nel 2011 ha partecipato al WSC anche l’unico team italiano, Onda Solare, un team indipendente con base a Castel San Pietro Terme e Maranello, con l’auto Emilia 2.

La squadra Onda Solare è costituita da studenti di ingegneria elettrica dell’università di Bologna e dell’istituto professionale di stato per l’industria e l’artigianato di Maranello.

Hanno partecipato alla realizzazione dell’auto i ricercatori Ing. Claudio Rossi e Ing. Andrea Zucchelli del laboratorio CIRI Meccanica Avanzata e Materiali (UniBO) della Rete Alta Tecnologia e l’Ipsia Ferrari di Maranello.

Emilia II, l’auto ad energia solare che ha una velocità di punta pari a 110 km/h, è stata realizzata in carbonio e kevlar ed è ricoperta da 401 celle fotovoltaiche al silicio, per una superficie di 6 mq, che forniscono 1,3 kW di potenza, trasformando i raggi del sole in energia elettrica per alimentare il motore. Silenziosa e non inquinante ha un’autonomia di oltre 150 chilometri, con la possibilità di essere ricaricata. La Regione Emilia Romagna ha collaborato attivamente al progetto che segna un punto a favore della creazione di un vero distretto delle “Solar Car ” a Imola.

I maggiori gruppi automobilistici sono ormai lanciati nella sfida di applicare il fotovoltaico all’autotrazione, attraverso la progettazione di concept car dal design futuristico.

La mobilità elettrica sta diventando una realtà grazie anche  ad un accordo tra Regione Emilia Romagna, Enel ed Hera, con le prime strutture per la ricarica a Bologna, Modena e Imola e le 100 colonnine in previsione lungo tutta la via Emilia. Un fatto che prospetta un cambiamento verso una mobilità sostenibile, una rivoluzione culturale ed ecologica. (http://blog.ondasolare.com/aster-14-ottobre-2011.html)

Kevin Kilkelly, Presidente di Americas SolarWorld, principale sponsor dell’iniziativa, ha dichiarato: «La SolarWorld GT è un ambasciatrice del trasporto personale sostenibile, ricordandoci che il potere di cambiare le nostre abitudini di guida portandole lontano dai combustibili fossili sporchi è alla nostra portata. L’energia pulita dal sole è lì per essere utilizzata, senza esaurire le ricchezze della terra».

Link

Solar car,  http://en.wikipedia.org/wiki/Solar_vehicle

Università di Bochum,  http://www.hochschule-bochum.de/en/solarcar/circumnavigation/diary.html

Google+
© Riproduzione Riservata