• Google+
  • Commenta
21 Giugno 2012

Convegno LUMSA di venerdì 22 giugno sull’ esposizione statale di simboli religiosi negli USA ed in Europa

Il convegno scientifico internazionale «State-sponsored religious displays in the United States and Europe/L’esposizione statale dei simboli religiosi negli Stati Uniti e in Europa», organizzato in collaborazione fra il Center for Law and Religion della School of Law della St. John’s University  di New York e il Dipartimento di giurisprudenza dell’ Università LUMSA si terrà venerdì 22 giugno a Roma presso la Sala convegni Giubileo, in via di porta Castello 44 a partire dalle ore 8,30 e fino alle ore 17.

I lavori del convegno riuniscono studiosi americani ed europei su un tema che è stato al centro di noti e dibattuti casi giurisprudenziali davanti a corti nazionali e internazionali, e che è uno dei momenti salienti della problematica ampia e altrettanto attuale del rilievo pubblico della religione nel mondo attuale. 

Il programma si articola in una conferenza introduttiva e in tre panels. Il primo panel ha ad oggetto la questione del significato culturale o religioso dei simboli e il rilievo di tale significato per il problema della loro esposizione nei luoghi pubblici. Il secondo ha ad oggetto il caso Lautsi ed in particolare il ruolo che vi ha avuto il “margine di apprezzamento”. Il terzo panel affronterà il tema dell’esposizione statale dei simboli religiosi in chiave comparatistica. 

Il convegno si caratterizza per la partecipazione di studiosi che non solo sono esperti di rapporti fra diritto e religione, e sono fra i protagonisti del dibattito scientifico recente su queste tematiche, ma che per il fatto di provenire da Paesi caratterizzati da diversi approcci ai rapporti fra diritto e religione garantiranno un confronto al più alto livello scientifico. Il taglio del convegno è infatti volutamente comparatistico, nella convinzione che dall’analisi e dalla comprensione delle varie legislazioni e prassi si possano trarre gli spunti necessari ad orientarsi in una material, quale quella dell’atteggiamento dello Stato nei confronti della religione, caratterizzata da complessità crescenti per il legislatore e il giudice e dalle forti emozioni che suscita in modo generalizzato nella società.

 


Google+
© Riproduzione Riservata