• Google+
  • Commenta
10 agosto 2012

Catania, si prepara l’assalto agli alloggi ERSU?

Siamo ancora nel cuore dell’estate e alle aspiranti matricole fuori-sede dell’Università di Catania già tocca confrontarsi con le difficoltà del prossimo anno accademico.

Prima fra tutte, la ricerca di un alloggio a prezzi sostenibili per le tasche di uno studente (o meglio: per quelle della sua famiglia).

L’Ersu di Catania nel frattempo ha pubblicato il “Bando per l’attribuzione di borse di studio, servizi abitativi, contributi per la mobilità” (scaricabile qui) con scadenza fissata al 30 agosto 2012.

Sul bando in questione si legge la lista delle residenze universitarie:

Gli studenti beneficiari di alloggio avranno l’assegnazione del posto letto a titolo gratuito presso una delle sottoelencate residenze universitarie o ulteriori successivamente disponibili:

  • ‘Cittadella’ di via Passo Gravina,183
  • ‘Centro’ di via G. Oberdan, 174
  • ‘Casa Morano’ di via Caronda,224
  • ‘A. Musco’ di via Umberto, 314
  • ‘Siracusa’  di Largo La Graziella in Siracusa
  • ‘Istituto Suore Cappuccine’ di via C. Forlanini, 180
  • ‘Calatabiano’ di via Mafalda di Savoia, 20
  • ‘Verona’ di Via Carrata (angolo Via Oberdan)
  • ‘Caracciolo’ di via A. Caracciolo, 108“.

 

Quanto alla procedura di partecipazione al concorso per l’assegnazione dei posti letto, si specifica poco dopo nel bando:

Il piano definitivo delle residenze e l’assegnazione definitiva dei posti letto verranno comunicati agli interessati con apposito e dettagliato avviso pubblico. L’assegnazione verrà effettuata mediante procedura di prenotazione on line con precedenza per gli studenti portatori di handicap e gli studenti beneficiari  vincitori  del  concorso  del  posto  letto  nell’anno  accademico  2011/2012,  per  i  quali l’Ufficio provvederà a riservare i posti preliminarmente all’apertura delle prenotazioni. La prenotazione del posto letto via web dovrà essere inoltrata collegandosi al sito internet dell’Ente www.ersu.unict.it.”

“Per accedere alla procedura di prenotazione lo studente dovrà utilizzare il proprio codice fiscale e la password scelta dallo studente stesso. I Direttori delle  singole  residenze  dovranno  comunicare  on  line  giornalmente  all’Ufficio Assegnazioni  l’avvenuta  occupazione  della  stanza  e  successivamente  trasmetteranno  -entro  10 giorni dalla scadenza dell’ultima prenotazione- l’elenco degli occupanti debitamente sottoscritto dagli stessi per accettazione; in mancanza di tale sottoscrizione il posto sarà considerato vacante e pertanto la mancata sottoscrizione avrà valore di tacita e irrevocabile rinuncia. Gli studenti che non  avranno  effettuato  la  prenotazione  entro  la  data  fissata  o  che  avranno comunicato di non essere più interessati all’alloggio saranno considerati rinunciatari e l’Ufficio procederà allo scorrimento della graduatoria“.

Ma lo stesso bando avverte che i posti disponibili, per il prossimo anno accademico (2012-2013), saranno 552, cifra che già nel bando è presentata come incrementabile, e di questi, 15 sono riservati ai portatori di handicap.

Gli studenti fuori-sede afferenti all’UniCt sono però 15.000. E purtroppo il neo presidente dell’Ersu Catania, il Dott. Alessandro Cappellani riesce a innalzare la cifra solo fino a quota 650 posti letto.

La patente impossibilità di soddisfare tutte le richieste di alloggio presso le residenze universitarie spinge molti studenti a valutare l’ipotesi di affittare una stanza in città, sempre ammesso che siano stati superati i test di ammissione; ecco le loro opinioni apparse su cataniatoday: “Sinceramente, io e le mie amiche, non abbiamo ancora cercato casa perché prima dobbiamo fare i test; successivamente, faremo un giro a metà settembre. Per adesso pensiamo a prepararci per superarli” afferma la neo diplomata Veronica Amoroso.

Ugualmente Rita Barbuto attende l’esito dei test in Professioni Sanitarie e in Giurisprudenza, prima di decidersi sulla sua sistemazione abitativa, anche se vorrebbe in ogni caso ottenere un posto-letto dall’Ersu: “Mi sono iscritta all’università a Catania, infatti il 30 agosto dovrò fare il test d’ingresso, dopodiché, se entro, mi muoverò per cercare casa, possibilmente in centro o in prossimità della facoltà. Tuttavia ho intenzione di fare domanda all’Ersu per ottenere la borsa di studio”.

Marco Montalti, fresco di maturità scientifica, ha preferito invece non frapporre indugi in merito alla questione abitativa: “Proverò anch’io i test per giurisprudenza, così come avevo programmato. Ho anche trovato casa, zona piazza Borgo, grazie ad un annuncio sul mercatino. Insieme ad altri tre amici, l’abbiamo affittato, al prezzo totale di 500 euro, e con il contratto che il proprietario ha regolarmente fatto a ciascuno di noi: in questo modo potremo scaricarlo nella dichiarazione dei redditi. La casa è abbastanza grande, in una zona centrale”.

La possibilità di trovare un alloggio in buona posizione a prezzi ragionevoli in condivisione con altri studenti è una delle possibilità che pure le associazioni studentesche esortano a considerare, sempre incoraggiando alla stipula di contratti di locazione regolarmente registrati, per tutelare i diritti non solo degli studenti stessi ma anche dei proprietari.

Tuttavia è in ogni caso prevedibile una valanga di domande inoltrate dagli studenti fuori-sede all’Ersu, che non potrà forse assorbire una tale richiesta di posti letto.

Fonte notizia e immagine: cataniatoday.it

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy