• Google+
  • Commenta
10 settembre 2012

Dipartimenti, Erasmus, alloggi. UniPr verso il nuovo anno accademico

Il mese di Settembre è tra i meno amati dagli studenti. Quello che, come l’Epifania, “tutte le feste si porta via”.

C’è da lasciarsi alle spalle il mare e le vacanze, per qualcuno già relativamente brevi (sessione estiva docet!), ma c’è soprattutto da riordinare le idee per presentarsi al meglio all’appuntamento con il nuovo anno scolastico/accademico.

Come se non bastasse, si dà il caso che settembre, per una nutrita truppa di studenti (neodiplomati, per la precisione), coincida con una dieci giorni particolarmente bollente: quella dei test d’accesso. Insomma, non proprio un avvio soft.

Dall’altra parte della barricata, tocca anche agli atenei rimettersi in marcia nella maniera migliore, che sia nel segno della continuità o della rottura.

Tra chi mira a proseguire fondamentalmente nel solco della tradizione, c’è di sicuro l’università di Parma; ciò ovviamente non significa che il nuovo anno si prospetti del tutto avaro di novità per gli iscritti o aspiranti tali. Le più interessanti vengono appositamente riassunte da un articolo di Parma Today.

In primis, i drastici “tagli” nei Dipartimenti. Se ne è discusso parecchio, il più delle volte anche con un certo scetticismo, come uno degli effetti più rilevanti della riforma Gelmini.

A Parma, al pari di molte altre università italiane, la cesura con il recente passato è notevole. Tanto per cominciare, la complessa ristrutturazione ha portato all’azzeramento delle 12 Facoltà “storiche”; inoltre, i Dipartimenti sono stati più che dimezzati (da 42 a 18, attivi a partire dal 25 luglio), con l’elezione di un nuovo Senato accademico. Di conseguenza, tutte le attività didattiche saranno riorganizzate in base ad un diverso approccio.

Cambia poco sul fronte Erasmus: la riapertura del bando offre nuove opportunità di stage all’estero (3-5 mesi) a studenti e dottorandi, sulla base di un programma (Erasmus Placement) collaudato e confermatissimo. Contemporaneamente, riapriranno fra ottobre e gennaio i corsi di lingua straniera allestiti dal Settore Abilità Linguistiche.

In più, per gli studenti di Giurisprudenza si aprono le porte di una eccitante esperienza oltreoceano: il bando relativo al Progetto Internazionale di Formazione Giuridica, che scade oggi, assicura una borsa di studio del valore di 1.500 euro; a ciò va ad aggiungersi un biglietto aereo per New York, destinazione Hofstra University School of Law, che i pochi fortunati frequenteranno per un semestre.

In ultimo, da segnalare la riapertura ormai imminente (1 ottobre) della Residenza Cocconi: l’impianto, da tempo in manutenzione per conto della Fondazione Falciola, consta di una quarantina di alloggi riservati prevalentemente a studenti fuori sede.

 

fonte immagine: http://fuscatecnologie.multimodo.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy