• Google+
  • Commenta
8 novembre 2012

Riforma elettorale pensata dagli allievi del Sant’Anna

Pisa. Scuola Superiore Sant’Anna di studi universitari e di perfezionamento.

Il 9 novembre, rispettivamente alle 11.00 e alle 14.30, con numerosi ospiti fra i quali il Ministro per gli Affari Europei Enzo Moavero Milanesi ed Enrico Letta

Ipotesi di riforma elettorale pensata dagli allievi del Sant’Anna per aumentare governabilità e democrazia interna ai partiti, politiche sociali dei paesi membri dell’Ue: le proposte dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) si presentano in due convegni

Partiti e sistemi elettorali, con una proposta di riforma dello stesso sistema elettorale sviluppata dagli allievi dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e con la presentazione dello “stato dell’arte” delle politiche sociali attuate da parte dei paesi membri dell’Unione Europea. Saranno questi gli argomenti che renderanno particolarmente intensa la giornata di venerdì 9 novembre per l’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Numerosi gli ospiti che arricchiranno la riflessione, tra i quali il Ministro per gli Affari Europei Enzo Moavero Milanesi (presente alla tavola rotonda che inizierà intorno alle ore 17.00) ed Enrico Letta, già Ministro per le Politiche Comunitarie.

Il primo appuntamento al Sant’Anna è fissato per le 11.00 in aula magna storica dove, un gruppo di allievi, coordinati dal Direttore dell’Istituto Dirpolis, Emanuele Rossi e supportati dal Dottor Luca Gori, presenteranno un’ipotesi di riforma elettorale, sottoposta al vaglio di studiosi, esperti e rappresentanti delle istituzioni. La loro proposta non interessa soltanto il livello nazionale, ma si rivolge anche alle Regioni e agli enti locali “proponendosi – spiegano gli allievi che l’hanno messa a punto – come un sistema integrato per coniugare semplificazione e coerenza nel contesto politico-partitico dei vari ambiti territoriali. La proposta, che verrà offerta alla riflessione del Parlamento italiano, mira a garantire obiettivi di governabilità, attraverso meccanismi che limitano la frammentazione dei gruppi parlamentari, che mirano a responsabilizzare l’elettorato passivo e a rendere trasparente la comunicazione elettorale. Il progetto prevede, inoltre, la ridefinizione delle regole della competizione, con la razionalizzazione delle spese e con l’incentivazione di processi democratici interni ai partiti. Ci sarà spazio per porre anche alcuni interrogativi, come “l’esigenza di una formalizzazione – aggiungono gli allievi – di un sistema di primarie, la complessa questione del sistema elettorale dei cittadini italiani residenti all’estero e infine l’opportunità di prevedere quote riservate alle donne. L’incontro sarà coordinato da Emanuele Rossi e, fra i vari ospiti, saranno presenti Enrico LettaGaetano Azzariti (Università “La Sapienza” di Roma), Alberto Vannucci (Università di Pisa).

Il secondo appuntamento al Sant’Anna inizierà alle 14.30, sempre in aula magna storica, per presentare i risultati dell’unità diretta da Emanuele Rossinell’ambito di un progetto sull’avvicinamento delle legislazioni e delle politiche nazionali dei paesi membri dell’Unione Europea sulla politica sociale. Il gruppo ha lavorato nell’ambito di una più ampia ricerca sul “Riavvicinamento delle legislazioni nella prospettiva del diritto comunitario e dei suoi effetti sul diritto interno”,coordinata da Paolo Caretti dell’Università di Firenze. L’unità di ricerca si è concentrata sull’impatto che le normative e le politiche europee hanno avuto sull’ordinamento italiano. Il convegno sarà presieduto da Paolo Carrozza, docente di Diritto Costituzionale al Sant’Anna e vedrà la partecipazione di Enzo Cannizzaro, docente di Diritto dell’Unione europea alla “Sapienza” di Roma; di Antonio D’Aloia, docente di Diritto costituzionale all’Università di Parma; di Luca Nogler, docente di Diritto del lavoro all’Università di Trento. La giornata sarà conclusa dalla tavola rotonda sull’ “Italia e l’Unione europea: le sfide future”, alla quale prenderanno parte il Ministro per gli Affari Europei, Enzo Moavero Milanesi, ed Enrico Letta.

Google+
© Riproduzione Riservata