• Google+
  • Commenta
21 gennaio 2013

Carnevale di Venezia 2013 raccontata dagli studenti

Carnevale di Venezia 2013
Carnevale di Venezia 2013

Carnevale di Venezia 2013

VENEZIA – Cinguettii, post su facebook, video su youtube e la diretta quotidiana con Radio Ca’ Foscari: gli studenti di Ca’ Foscari raccontano il Carnevale di Venezia 2013.

L’iniziativa, in collaborazione con Venezia Marketing & Eventi, si ripete quest’anno dopo il successo dell’edizione 2012. Attraverso il progetto CaFoscarinMaschera un gruppo di studenti potrà seguire tutti gli eventi del Carnevale di Venezia 2013 e, in stretto contatto con la Direzione artistica del Carnevale di Venezia, racconterà minuto per minuto su Facebook, Twitter, Youtube, Instagram e Radiocafoscari gli eventi noti e meno noti della kermesse veneziana.

Tutti sono già operativi a Venezia e Mestre in vista del primo appuntamento ufficiale del Carnevale: la grande festa nel canale di Cannaregio di sabato 26 che si anima alle 18 con lo spettacolo sull’acqua “MetaMorPhosiS Aquaticae”, della compagnia francese Ilotopie e che continua dalle 19 con la musica dei Dixie Funk Parade. 

In questa edizione 2013 crescono i social utilizzati dagli studenti. Accanto alla pagina Facebook ufficiale del Carnevale di Venezia, pronta ad accogliere ancora migliaia di contatti, a quella del progetto Ca’ Foscari in maschera,  Twitter (Venice_Carnival) e youtube è stato creato il profilo Instagram per condividere le immagini più colorate catturate dai giovani ‘reporter’.

L’altra ‘new entry’ è Radio Ca’ Foscari, che farà dirette quotidiane dai luoghi ‘caldi’ del Carnevale di Venezia, con collegamenti telefonici, interviste agli ospiti del Carnevale. Lo streaming è accessibile sia dal sito sia da www.radiocafoscari.it.

L’idea permette ai ragazzi di vivere attivamente un’ esperienza che incrocia cultura, comunicazione e nuove tecnologie, per approfondire gli aspetti culturali del grande evento in stretto contatto con la Direzione artistica del Carnevale di Venezia 2013.

Un’occasione unica per studiare da protagonisti la creatività, l’arte e la valenza culturale della manifestazione più importante di Venezia, in linea con uno degli ambiti di studio più significativi dell’ateneo, economia e gestione delle arti e delle attività culturali.

Il backstage, i preparativi, gli allestimenti, gli eventi, i protagonisti. Il Carnevale ufficiale e il Carnevale ‘segreto’. Tutto sarà in ‘diretta web’ sui social network ma anche raccontato in video dai cafoscarini. Il progetto prevede il coinvolgimento di un docente di Ca’ Foscari quale riferimento scientifico delle attività che mirano a studiare sul campo l’organizzazione di un evento complesso e suddiviso in più giorni, e gli 8 studenti saranno coordinati dal servizio Comunicazione di Ca’ Foscari.

Il gruppo dovrà studiare i vari eventi, programmare come promuoverli attraverso i social network e pianificare come coprire gli eventi nei giorni del Carnevale. Un vero e proprio lavoro di redazione che consentirà loro di toccare con mano – seppure per un media diverso da quelli tradizionali – il lavoro di reporter sul campo e di frequentare il ‘back stage’ organizzativo di uno degli eventi culturali veneziani internazionalmente più conosciuti.
Il rettore di Ca’ Foscari Carlo Carraro: «E’ una collaborazione che ripete una prima esperienza felice. Ca’ Foscari sempre più non è solo studio, ma appunto, un’esperienza a tutto tondo che consente agli studenti di conoscere, integrarsi, collaborare con le principali istituzioni della città. Questa è una delle occasioni che offriamo loro, permettendogli di cimentarsi sul campo e di sperimentare direttamente temi e argomenti con cui si sono confrontati a lezione».

Google+
© Riproduzione Riservata