• Google+
  • Commenta
22 gennaio 2013

Costituzione e i suoi principi – Scuola di Cultura costituzionale

Università degli Studi di Padova – Università di Padova – Stefano Rodotà apre la quarta edizione della Scuola di Cultura costituzionale

Costituzione

Costituzione

Chiedersi a più di sessant’anni dalla sua promulgazione se la legge fondamentale dello Stato e fondante della Repubblica italiana sia oggi rispettata nello spirito e nella lettera appare quasi l’espressione di un mondo letteralmente capovolto. Infatti se è lecito domandarsi se la nostra Carta sia ancora in linea con un mondo che si è evoluto rispetto al primissimo dopoguerra, inconcepibile è invece constatare che i principi su cui regoliamo i nostri rapporti (e a cascata concetti come uguaglianza, dignità sociale, diritto all’informazione e al lavoro, solidarietà e equilibrio tra poteri) non siano “sempre” rispettati.

Costituzione e i suoi principi – Costituzionalismo e Democrazia

Dopo gli approfondimenti affrontati nella prima edizione del 2010, dedicati al rapporto tra Costituzionalismo e Democrazia, del 2011 sulla persona nella Costituzione, del 2012 su cittadini e chi li rappresenta, al centro della quarta edizione della Scuola di Cultura costituzionale dell’Università di Padova diretta da Lorenza Carlassare, Emerito di Diritto costituzionale all’Università di Padova, e coordinata da Marco Giampieretti, Ricercatore di Diritto costituzionale dell’Ateneo patavino, ci sarà il rispetto della Costituzione e dei suoi principi.

Attraverso lezioni magistrali tenute dai maggiori giuristi del nostro Paese, la Scuola di Cultura costituzionale intende promuovere la conoscenza della Costituzione italiana e la formazione di una consapevole cultura costituzionale tra le persone di ogni età, cittadinanza, estrazione sociale, titolo di studio, professione, appartenenza politica, culturale e religiosa.

Nei tre mesi di conferenze, gratuite e aperte a tutti, dal titolo “ La Costituzione e i suoi principi: sempre rispettati?” che si terranno dal 25 gennaio al 18 maggio si alterneranno giuristi come Stefano Rodotà ed Enzo Cheli, giudici costituzionali quali Gaetano Silvestri, docenti universitari tra cui Barbara Pezzini e Marco Ruotolo, ma anche giornalisti come Roberto Natale.

All’Auditorium del Centro Culturale Altinate/San Gaetano, via Altinate 71 a Padova , venerdì 25 gennaio alle ore 18.00 Stefano Rodotà aprirà il ciclo di lezioni magistrali con la conferenza dal titolo “Libertà”.

La Scuola di Cultura Costituzionale dell’Università di Padova è un’iniziativa promossa in collaborazione con il Comune di Padova, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Padova e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Google+
© Riproduzione Riservata