• Google+
  • Commenta
14 gennaio 2013

Giornata della memoria – Ca’ Foscari ricorda l’olocausto

Giornata della Memoria 2015

L’Università, come luogo che ha conosciuto le leggi razziali e la persecuzione antiebraica, è oggi il luogo in cui più profonda deve essere la riflessione su quanto accaduto.

Giornata della Memoria 2015

Giornata della Memoria 2015

Ca’ Foscari ricorda l’olocausto nella Giornata della memoria.

L’Università Ca’ Foscari di Venezia, come ogni anno, partecipa alle iniziative in occasione della Giornata della memoria con il seguente appuntamento:

Giornata della memoria mercoledì 16 gennaio 2013 dalle 10 alle 12 – Sala B di Ca’ Bernardo Dorsoduro 3199 Venezia

Giornata della memoria 2013

Venezia 1943 / Venezia 2013, cosa accadde, che cosa ci dice

incontro con

Gadi Luzzatto Voghera

(Boston University, Padova)

tra riflessioni, immagini, musica

introduce

Giovanni Vian (Ca’ Foscari)

Nel 1943 militari italiani sotto il controllo delle SS naziste iniziarono le prime retate di ebrei anche a Venezia. Li cercarono ovunque, e chiunque venisse identificato come ebreo – che fosse un uomo adulto, una bambina neonata o un’anziana signora immobilizzata nel letto di una casa di riposo – venne spinto nel lungo, crudele e forse irrazionale percorso che dalle carceri veneziane portò al campo di concentramento di Fossoli di Carpi e infine al campo di sterminio di Auschwitz Birkenau.

Nel 2013 la società italiana interroga la memoria di quanto accaduto, propone percorsi educativi di ricerca e di riflessione, decide di fare del campo di Auschwitz e di quanto ad esso correlato uno dei luoghi della religione civile dell’Europa.

Fra queste due date un lungo e inconcluso percorso di rielaborazione e ridefinizione del rapporto con la memoria della Shoah; un percorso che ha conosciuto fasi di retorica, di conflitto, e fasi di positiva costruzione di linguaggi universali.

Google+
© Riproduzione Riservata