• Google+
  • Commenta
12 febbraio 2013

Corso di laurea in design del prodotto industriale

Bologna – Il nuovo percorso di studi Corso di laurea in design, in collaborazione con due aziende leader dell’economia bolognese, sarà attivato il prossimo anno accademico.

Il Rettore dell’Alma Mater Dionigi: “Una risposta alla domanda di formazione del sistema produttivo più avanzato”.

E’ stato presentato questa mattina il Corso di laurea in design dell’Università di Bologna in “Design del Prodotto Industriale”, che sarà attivo a partire dal prossimo anno accademico (2013/2014) presso il Dipartimento di Architettura e la Scuola di Ingegneria e Architettura.

Il nuovo Corso di laurea in design è a numero programmato (100 posti) e offre una preparazione specifica nel settore del design industriale: forma una figura professionale, quella del designer industriale, in grado di sviluppare tutti gli aspetti di integrazione tra design del prodotto e processi tecnologici e produttivi, tenendo conto dei vincoli e delle risorse del sistema aziendale in cui operano. Il Corso si avvale della collaborazione di due aziende leader a livello internazionale del settore packaging – G.D e IMA – che sostengono la dotazione laboratoriale e partecipano alle attività didattiche offrendo competenze e la disponibilità a supportare attività e workshop aziendali.

“Il nuovo Corso di laurea in design è una risposta concreta alla domanda di formazione dell’industria bolognese ed emiliano-romagnola – commenta il Rettore Ivano Dionigi –. Lo scopo è facilitare lo scambio di conoscenza tra impresa e università e accelerare i processi di trasferimento tecnologico e di innovazione da un lato e facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro di talenti e personale altamente specializzato e preparato dall’altro. Una novità che si pone al crocevia di diverse esperienze locali e internazionali: tra sapere universitario e sapere aziendale, tra discipline tecniche e discipline umanistiche, tra aula e laboratorio all’insegna del recupero della migliore tradizione bolognese nel campo della meccanica e dell’automazione”.

Il Corso di laurea in design prevede insegnamenti teorici e laboratori strumentali all’avanguardia. “L’obiettivo principale – spiega Giovanni Leoni, direttore del Dipartimento di Architettura – è mettere lo studente nella condizione di sperimentare le metodiche e le prassi del progetto: sono quindi previsti Laboratori Progettuali con un elevato rapporto docente/studenti dotati degli spazi tipici della progettazione e laboratori strumentali in cui gli studenti possono apprendere, oltre al sapere, anche il saper fare”.

E’ un’iniziativa strategica – commenta Alberto Vacchi, Presidente di IMA – che si basa su tre pilastri essenziali per il rilancio e per la crescita: giovani, università, innovazione. Per questo abbiamo voluto dare il nostro contributo”.
Un rapporto sempre più stretto fra Università e aziende è essenziale per lo sviluppo del territorio – aggiunge Paolo Cremonini, Direttore Generale di G.D –. Il sostegno del Gruppo Coesia a questo progetto conferma questa linea”.

Il Designer industriale trova opportunità di impiego in una vasta sfera di settori industriali: meccatronica, packaging, macchine movimento terra, automobilistico, ceramica, macchine per la produzione di ceramica, nautica, componentistica edile, arredo, robotica, illuminotecnica. Ogni nuovo prodotto è creato attraverso fasi e ambiti di sviluppo, che coinvolgono professionalità specifiche; il designer industriale supporta la realizzazione concreta dell’intero processo, operando presso studi professionali di progettazione e consulenza o uffici tecnici e di ricerca e sviluppo di imprese di operanti nei settori quali:

– progettazione e sviluppo di prodotti ad elevato contenuto tecnologico;
– progettazione di apparecchiature informatiche;
– industrie motociclistiche e automobilistiche;
– automazione, robotica e packaging, nel settore del confezionamento e conservazione di prodotti alimentari e farmaceutici;
– progettazione e produzione di stampi per aziende dei vari settori industriali;
– progettazione e produzione di macchine agricole, movimentazione terra, elevatori, macchine e impianti per la lavorazione del legno;
– componentistica del settore dell’arredamento e dell’interior design;
– ceramica e macchine per la progettazione ceramica;
– nautica;
– elettrodomestici;
– sviluppo di software di ausilio alla progettazione meccanica, al disegno industriale assistito dal calcolatore, alla ingegneria inversa (reverse engineering), alla simulazione
virtuale in genere;
– biomeccanica;
– attrezzature per il fitness.
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy