• Google+
  • Commenta
8 aprile 2013

Scienza senza frontiere. Al Centro SMS Pisa incontra il Brasile

Università degli Studi di PISA – Al Centro SMS Pisa incontra il Brasile

Un evento di musica, danza e cultura promosso dall’Ambasciata del Brasile di Roma in collaborazione con Università e Comune di Pisa

Sono circa sessanta gli studenti brasiliani che nell’ultimo anno, grazie al programma Scienza senza frontiere, sono arrivati a Pisa per studiare e frequentare i corsi di laurea della nostra Università. Mercoledì 10 aprile, con un evento che si terrà al Centro Espositivo Museale SMS in San Michele degli Scalzi a partire dalle ore 18, sarà possibile incontrare da vicino la cultura carioca e vivere una serata con esibizioni di danza, capoeira e musica tradizionale. L’iniziativa è promossa dall’Ambasciata del Brasile di Roma in collaborazione con l’Università e il Comune di Pisa, la partecipazione della segreteria tecnica di Scienza senza frontiere dell’Università di Bologna e il contributo dell’associazione culturale italo-brasiliana Encontro.

Nell’occasione saranno presenti, Luiz Felipe Czarnobai, segretario dell’Ambasciata, la sua collaboratrice Tiziana Masello, Alessandra Guidi e Marco Guidi, prorettori dell’Università di Pisa, Marilù Chiofalo, assessore del Comune di Pisa, Carla Salvaterra, prorettore dell’Università di Bologna, e Maura Pazzi, segreteria tecnica del progetto Scienza senza frontiere”, che incontrerà i ragazzi brasiliani di Pisa. A partire dalle 19.30 la serata proseguirà con un gioco di danza brasiliana – il jongo – a cura di Contra-Mestre Venenoso; un’esibizione di capoeira insieme al gruppo Capoeira Angola Palmares Pisa; musica tradizionale e danza forró con la band Pisa na Fulô; seguirà un aperitivo-buffet con prodotti della Tenuta San Rossore offerto dall’Ambasciata del Brasile di Roma.

Scienza senza Frontiere è un’imponente iniziativa di mobilità e internazionalizzazione del sistema universitario e della ricerca brasiliano avviato dalla presidente Dilma Roussef nel 2011, che mira a promuovere esperienze di studio e ricerca all’estero per oltre 75.000 giovani brasiliani. A Pisa i ragazzi frequentano i corsi di laurea di ingegneria, medicina, veterinaria, agronomia e farmacia e la maggior parte di loro, resterà fino al prossimo mese di luglio.

Google+
© Riproduzione Riservata