• Google+
  • Commenta
6 aprile 2013

Studenti disabili ed etica della solidarietà sociale all’Unipr

Diversa-mente Chimica
Studenti disabili ed etica della solidarietà

Studenti disabili ed etica della solidarietà

Seminario su studenti disabili ed etica della solidarietà sociale – Lunedì 8 aprile (ore 8.30- 13.30), presso la Sala Congressi Azienda Ospedaliero Universitaria (Via Gramsci 14), si terrà il seminario “Comunità Responsabile, Etica del Fare per la comprensione del Disagio”.

Ecco di cossi tratta e come si svilupperà il convegno all’Università degli Studi di Parma.

L’Associazione Marino Savini in collaborazione con il Servizio per studenti e studentesse disabili, fasce deboli e studenti con DSA “Le Eli-Che” dell’Ateneo di Parma e con l’Azienda Ospedaliero Università di Parma, propone un evento formativo (crediti ECM – Educazione continua in medicina) rivolto a tutti gli operatori che agiscono nel sociale e che si trovano a dovere sostenere una crescente richiesta di interventi a fronte di condizioni economiche sempre più restrittive.

Al Convegno su studenti disabili interverranno Rocco Caccavari Presidente dell’Associazione Marino Savini, Emilia Caronna Delegata del Rettore alle Iniziative per studenti disabili e fasce deboli, Mario Paolini musicoterapeuta, pedagogista e formatore, Elisa Lazzarotti psicologa delle Emergenze, Nadia Monacelli docente di Psicologia dei gruppi dell’Università di Parma e Vincenza Pellegrino sociologa dell’Università di Parma.

Il seminario su studenti disabili offre un’occasione di aggiornamento sulla comprensione del particolare disagio che affrontano diverse categorie sociali comprese nelle fasce deboli del nostro paese.

In un passato non troppo remoto, lo stato nazista, approntò con sistematicità prima la sterilizzazione e poi l’eliminazione di disabili mentali e psichici, disadattati, storpi, ragazzi malformati con tare ereditarie. Attraverso il suo lavoro, Mario Paolini ci ricorda come questa “politica sanitaria” si fondasse su teorizzazioni accademiche in merito all’eugenetica e sulla “evidente” necessità di tagliare i costi sociali.
Rievocando l’orrore nazista, Paolini restituisce il dolore dell’esperienza, il senso di responsabilità sia individuale che collettivo, il dilemma della scelta, la dimensione stessa del diverso; questioni più che mai all’ordine del giorno nella nostra contemporaneità.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy