• Google+
  • Commenta
24 maggio 2013

CAOs a Unitr. Settima edizione del convegno CAOs da oggi a domenica al CIMeC a Rovereto

Università degli Studi di TRENTO – Come il nostro cervello rappresenta concetti, azioni e oggetti?

Al via oggi a Rovereto la settima edizione del workshop CAOs, organizzato dal Centro Mente/Cervello (CIMeC) dell’Università di Trento a Rovereto, dedicato allo studio di come il nostro cervello rappresenta i concetti, le azioni e gli oggetti (CAOs).

Interagiamo costantemente con oggetti, animali ed esseri umani e una molteplicità di processi cognitivi e neurali è necessaria anche il più semplice gesto che compiamo. Di tutto questo ci rendiamo conto quando qualcosa non funziona. La conoscenza dettagliata di come il cervello sano riconosce, immagazzina, elabora questo bagaglio di informazioni è utile nel caso di condizioni patologiche nelle quale l’integrità del nostro sistema motorio e cognitivo viene compromessa.

Oltre cento scienziati provenienti da tutto il mondo sono giunti al CIMeC per seguire i lavori del convegno che si svolgono nell’aula magna di Palazzo Istruzione (in Corso Bettini 84 a Rovereto) fino a domenica 26 maggio. Gli speaker, che provengono da importanti centri di ricerca europei e statunitensi, sono Laurel Buxbaum del Moss Rehabilitation Research Institute (Stati Uniti); Roberto Caminiti dell’Università La Sapienza di Roma; Sheng He della University of Minnesota (Stati Uniti); Brad Mahon della University of Rochester (Stati Uniti); Alex Martin del National Institute of Mental Health (Stati Uniti); Hans Op de Beeck dell’Università di Leuven, Belgio; Raffaella Rumiati della SISSA di Trieste; Pawan Sinha, del  Massachusetts Institute of Technology (Stati Uniti) e Frank Tong della Vanderbilt University (Stati Uniti).

«Siamo onorati dalla presenza di questi nove neuroscienziati cognitivi, famosi in tutto il mondo per le loro ricerche. Nel corso del workshop illustreranno i loro studi più recenti e parteciperanno a discussioni scientifiche approfondite su come il cervello dia origine alla nostra comprensione dei concetti, delle azioni e degli oggetti» ha affermato uno degli organizzatori del workshop Marius Peelen, ricercatore del CIMeC. «Una grande opportunità per i nostri ricercatori e per gli scienziati che da tutto il mondo si sono riuniti a Rovereto per discutere di questi temi fondamentali delle scienze della mente e del cervello»

Particolarmente ricca quest’anno la sessione dei poster, con 76 ricerche esposte.  Per sollecitare la partecipazione di giovani ricercatori, sono state assegnate delle borse di studio ai migliori poster presentati.

Gli organizzatori di CAOs 2013 sono Alfonso Caramazza (Harvard e CIMeC), Marius Peelen (CIMeC), Melvyn A.Goodale (University of Western Ontario, Canada), Bradford Mahon (University of Rochester), Alex Martin (National Institute of Mental Health, USA).

In lavori si svolgeranno in inglese. Per altre informazioni visitare il sito

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy