• Google+
  • Commenta
25 giugno 2013

Gestione Energia. Parte il Master in apprendistato in gestione energia

Università di BOLOGNA – Al via il master in alto apprendistato in Gestione Energia.

Verrà presentato il 28 giugno il primo Master in Gestione Energia di I livello dell’Alma Mater in cui è possibile utilizzare il contratto di alto apprendistato. I laureati vengono assunti dalle imprese e al contempo si formano su uno dei temi-chiave delle PMI: l’efficienza energetica.

Un nuovo modello di formazione integrata accademia-imprese: il Master in Gestione Energia in Gestione dell’Energia dell’Università di Bologna (Dipartimento di Ingegneria Industriale) è il primo master di I livello dell’Alma Mater in cui è possibile utilizzare il contratto di alto apprendistato. I laureati possono essere assunti a tempo determinato dalle imprese e al contempo formarsi su uno dei temi-chiave delle PMI: l’efficienza energetica, per la salvaguardia ambientale e per la competitività industriale.

Il Master in Gestione Energia, coordinato dal prof. Gian Luca Morini, verrà presentato il 28 giugno dal Dipartimento di Ingegneria Industriuale e dal Consorzio Bolognese Energia Galvani durante il seminario “Rapporti virtuosi tra imprese ed università in tempo di crisi” (programma in allegato): il meeting riunirà rappresentanti del mondo imprenditoriale, delle istituzioni e dell’accademia per presentare un nuovo modello di formazione specializzata integrata accademia-impresa, su un tema di fondamentale importanza come quello della gestione dell’energia e in particolare dell’efficienza energetica. Il seminario sarà l’occasione per presentare i progetti e gli studi di quelle realtà che hanno investito sulle buone pratiche energetiche per la riduzione delle emissioni, facendone un obiettivo imprescindibile della propria missione, in linea con i più avanzati Paesi europei e con gli obiettivi comunitari e mondiali di salvaguardia ambientale.

In questo senso saranno presentate le attività promosse da Automobili Lamborghini – anche in collaborazione con l’Università di Bologna – impegnata a rendere i suoi obiettivi economici e di business conformi alla salvaguardia e al miglioramento continuo delle condizioni ambientali e dell’efficienza energetica, realizzando una strategia integrata per l’ambiente basata sull’innovazione sia dei processi produttivi sia del prodotto, con l’obiettivo di ridurre del 35% le emissioni di CO2 delle auto Lamborghini e di rendere l’intero stabilimento CO2 neutrale entro il 2015.

Google+
© Riproduzione Riservata