• Google+
  • Commenta
25 settembre 2013

Lingue e Plurilinguismo. Imparare più lingue per imparare un linguaggio comune

Università degli Studi di UDINE – Imparare più lingue per imparare un linguaggio comune. Studenti di 5 scuole regionali presentano progetti sul plurilinguismo a imprenditori e manager. Venerdì 27 settembre, dalle 9.30, al liceo “Percoto” di Udine

Iniziativa di Centro internazionale per il plurilinguismo e Associazione nazionale insegnanti lingue straniere

“Imparare più lingue per imparare un linguaggio comune”. È il titolo del convegno che si terrà venerdì 27 settembre, dalle 9.30, al liceo “Caterina Percoto” di Udine (via Leicht 4) organizzato dal Centro internazionale per il plurilinguismo (Cip) dell’Università di Udine e dall’Associazione nazionale insegnanti lingue straniere del Friuli Venezia Giulia (Anils Fvg).

Si tratta della giornata conclusiva del progetto speciale “Il plurilinguismo: veicolo di cultura e di imprenditorialità”, promosso da Cip e Anils Fvg e finanziato dalla Regione, che ha coinvolto studenti di cinque scuole regionali: l’Isis “Dante Alighieri” di Gorizia, l’“Einaudi” di Palmanova, l’istituto “Don Bosco” di Pordenone e i licei “Preseren” di Trieste e “Percoto” di Udine. Durante il convegno gli studenti, alla presenza dei rappresentanti di aziende internazionali come Eurotech e Illy caffè, presenteranno i loro progetti volti a far conoscere la realtà multilingue del Friuli Venezia Giulia e i loro contatti con scuole di altri Paesi.

Obiettivo del progetto era infatti quello di stimolare in docenti e studenti la consapevolezza del ruolo chiave del plurilinguismo nell’acquisire competenze interpersonali, interculturali e imprenditoriali per partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita lavorativa e sociale. «Si tratta – spiegano i referenti del progetto per l’Università di Udine, Giorgio Ziffer e Sonia Gerolimich – di sviluppare una cultura linguistica in cui l’apprendimento delle lingue straniere possa diventare qualcosa di interessante e attraente fin dagli anni della scuola, strumento di conoscenza e di apertura al diverso, utile per la crescita individuale e professionale».

Al convegno, dopo i saluti iniziali delle autorità, interverranno, fra gli altri, la coordinatrice del progetto speciale sul plurilinguismo, Marilena Nalesso; la presidente regionale dell’Anils Milvia Corso; l’esperto di glottodidattica di Luciano Mariani; Patrizia Pavatti della Direzione centrale istruzione, università, ricerca della Regione Fvg, e Alessandra Missana dell’Area servizi agli studenti dell’Ateneo friulano. Concluderà i lavori la relazione su “La scuola delle lingue” del direttore del Centro internazionale per il plurilinguismo, Giorgio Ziffer.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy