• Google+
  • Commenta
25 settembre 2013

Luiss. Giornata della Matricola Luiss: 1300 studenti hanno superato la prova di ammissione

Libera Univ. Inter.le Studi Sociali “Guido Carli” LUISS-ROMA – Nel campus LUISS di Viale Romania 32, si è tenuta la Giornata della Matricola per i 1300 studenti

Laureati Luiss

Laureati Luiss

1300 studenti alla LUISS ce l’hanno fatta, nella sessione primaverile o in quella di settembre 2013, hanno superato la prova di ammissione, e sono stati ammessi e ai corsi di laurea dei quattro dipartimenti della LUISS di: Economia, Impresa e Management, Giurisprudenza e Scienze Politiche.

Questa giornata no stop di benvenuto che si prolungherà per tutta la settimana, rappresenta la prima occasione per trasmettere ai nuovi studenti lo spirito di aggregazione che caratterizza l’Ateneo. Entusiasmo, condivisione, responsabilità e impegno gioioso. Queste le parole chiave di un first day che apre ufficialmente i corsi del primo semestre e che presenta ai nuovi iscritti tutte le opportunità didattiche ed extradidattiche. Un panorama ricco di opportunità per formarsi a 360° e scoprire, attraverso i numerosi spazi associativi offerti dall’ateneo di Confindustria, i propri mille talenti.

Ad aprire i lavori, nella gremitissima Aula Chiesa, Il Vice Presidente Esecutivo Luigi Serra, che ha voluto da subito collocare i presenti in quel clima che caratterizza il mondo LUISS: un’università strutturata sui pilastri di un “programma sfidante, corsi di qualità e soprattutto una didattica che mira a non deludere mai le aspettative.”

L’aspettativa più importante per chi si avvicina al mondo LUISS si chiama opportunità. Ed è proprio riagganciandosi a questo concetto che ha preso la parola il Magnifico Rettore Massimo Egidi, e lo ha declinato nei vari e aspetti con cui la LUISS, concretamente e da anni, si propone di fare la differenza per chi entra a farne parte: gli scambi con le altre università estere ( 150 università tra Europa e atenei oltre oceano), la best practice del visiting professor il semestre che “prende in prestito” da una prestigiosa università estera un docente per un intero semestre o più – , ma soprattutto la spinta a generare motivazione, un compito difficile in un momento di crisi economica e di prospettive.

La maggiore tra le opportunità, nella visione del Magnifico Rettore resta comunque l’acquisizione di competenze, “un’acquisizione indispensabile non solo per la futura professione, ma soprattutto per essere un cittadino migliore”. Egidi ha, infine, esortato i ragazzi ad assorbire l’approccio aperto che contraddistingue la LUISS e ha affermato: “ Non abbiate paura di chiedere, di esporvi, di proporre. Sarà una carta vincente anche per il vostro futuro lavorativo. Non si impara passivamente, occorre mettersi in gioco”. A seguire poi l’intervento del neo Direttore Generale Giovanni Lo Storto, che ha aperto il suo discorso invitando tutti gli iscritti a farsi un applauso: “Perché ce l’avete fatta, siete stati bravi ed ora, ricordando quando 24 anni fa arrivai qui anche io da matricola, sono emozionato con voi”.

Traendo spunto dalla storia di Herbert George Wells, “Il Paese dei ciechi”, Lo Storto ha esortato gli studenti a non farsi mai privare della capacità di vedere, incitandoli a “saccheggiare il sapere dei professori” e ricordando loro l’importanza di imparare a guardare davvero il mondo, ad esplorarlo, senza mai dimenticare la propria storia e le proprie radici.

Poi ha citato Papa Francesco, esaltando la bellezza della generosità e della condivisione, valori che devono essere portati avanti anche da tutta la comunità LUISS. A conclusione del suo discorso, Lo Storto ha letto alcuni versi della celeberrima poesia di Costantino Kavafis, “Itaca”, in cui il cammino diviene la meta e finisce per essere lo scopo, non solo un transito: allegoria, questa, del percorso universitario.

La cerimonia di benvenuto è continuata con gli interventi molto seguiti di Maximo Ibarra, A.D di Wind non che Docente LUISS di Digital marketing e Luigi Capello, co-fondatore  dell’incubatore/acceleratore di impresa: LUISS. Entrambi hanno ribadito l’invito a diventare imprenditori di se stessi e a cooperare in squadra più che a competere individualmente.

Per concludere, una carrellata di testimonianze di studenti Luissini appena tornati da periodi di studio ed esperienze entusiasmanti grazie alla partenrship che l’Ateneo ha con i più prestigiosi campus del mondo: uno tra tutti: Stanford.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy