• Google+
  • Commenta
16 settembre 2013

Nordestnight. Notte europea dei ricercatori: per nordestnight laboratori aperti

Università degli Studi di VERONA – Laboratori aperti per Nordestnight, la notte europea dei ricercatori. Il 27 settembre sarà possibile visitare le strutture scientifiche di Ca’ Vignal e del Policlinico “Rossi”

Nordestnight

Nordestnight

Dalle cellule staminali ai microrganismi, dalle proteine ai nanocomposti. In occasione di Nordestnight la notte europea dei ricercatori, il 27 settembre a Verona i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado accompagnati dai propri docenti avranno l’opportunità di visitare i laboratori scientifici universitari, solitamente chiusi al pubblico.

Porte aperte a Nordestnight dalle 9 alle 12 nelle strutture di Ca’ Vignal e del Policlinico di Borgo Roma dove i ricercatori accoglieranno gli studenti per accompagnarli alla scoperta dei loro studi e dei loro progetti attraverso veri e propri percorsi didattici. Si potranno visitare le strutture in cui si fa ricerca, utilizzare le più recenti tecnologie guidati dai ricercatori, partecipare ad esperimenti, concorsi, dimostrazioni e simulazioni, scambiare idee con gli scienziati. Un’iniziativa per incoraggiare i giovani ad interessarsi alla scienza e ad aprire loro le menti allo spirito della ricerca.

Per accedere ai laboratori a Nordestnight è necessaria la prenotazione al 348.3015165 (dalle 11 alle 13). I laboratori “L’analisi delle proteine. Visita guidata al laboratorio di Proteomica e Spettrometria di Massa” e “Come si ammala il sistema nervoso. Visita guidata al laboratorio di neuropatologia” sono aperti anche dalle 15 alle 16.30 sempre su prenotazione al 3483015165.

I percorsi proposti sono sette. A Ca’ Vignal si terrà la visita guidata al laboratorio di Proteomica e Spettrometria di massa per lo studio di proteine di campioni di origine umana, animale, vegetale, microbiologica e alimentare. Sarà inoltre possibile visitare il laboratorio di biocristallografia e partecipare al percorso didattico che partirà dai microrganismi per arrivare agli impianti biotecnologici.

Nella sede del Lurm, il laboratorio universitario di ricerca medica del Policlinico di Borgo Roma, si potranno vedere le apparecchiature e le tecnologie all’avanguardia destinate allo studio delle cellule staminali oltre a visitare il laboratorio di chirurgia traslazionale per l’analisi delle cellule progenitrici, fondamentali per comprendere come si sviluppano i tumori. Si potrà anche partecipare all’incontro “Dal laboratorio al letto del paziente” in cui i ricercatori spiegheranno ai ragazzi come la ricerca scientifica in campo medico sia sempre più orientata a convertire i risultati ottenuti in un beneficio per il paziente, in termini di prevenzione, diagnosi, terapia e prognosi delle malattie. Sempre al Policlinico si terrà la visita guidata al laboratorio di Neuropatologia che permetterà di scoprire quali sono i principali meccanismi lesionali del sistema nervoso che si possono osservare al microscopio ottico ed elettronico.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy