• Google+
  • Commenta
25 settembre 2013

Notte dei Ricercatori. Programma Notte dei Ricercatori 2013: In viaggio con gli astronomi padovani nella

Università degli Studi di PADOVA – In viaggio con gli astronomi padovani nella Notte dei Ricercatori 2013

Il 27 settembre 2013 Padova, insieme con Verona, Venezia, Udine e Trieste, sarà lo scenario in cui prenderà vita La Notte dei Ricercatori NordEstnight Researchers’ Night – NEAR, la notte europea dei ricercatori.

L’iniziativa La Notte dei Ricercatori, promossa dall’Unione Europea e giunta alla sua ottava edizione, vede ancora una volta l’astronomia padovana protagonista di una serata in cui gli istituti scientifici aprono le porte al grande pubblico per spiegare in modo divertente e coinvolgente le finalità della ricerca scientifica.

Come di consueto, l’evento La Notte dei Ricercatori alla Specola, sede dell’Astronomia Padovana, si conferma un appuntamento imperdibile della Notte dei Ricercatori, proponendo una ricca kermesse di iniziative dedicate a tutte le età, volte a soddisfare la curiosità che l’Astronomia e l’Astrofisica da sempre suscitano nel genere umano, e a stimolare la conoscenza verso i rapidi progressi tecnologici che l’Uomo ha compiuto per proiettarsi alla scoperta del Cielo.

Tema di quest’anno della Notte dei Ricercatoridi NEAR è il Viaggio: Viaggio nel Mondo, Viaggio nello Spazio, Viaggio attraverso la Storia, Viaggio nella Conoscenza e nel modo di fare Ricerca nel Tempo.

Aprendo le porte del Castello dei Carraresi, gli Astronomi intratterranno il Pubblico dalle cinque del pomeriggio alla mezzanotte circa, animando attività ludiche per i più piccoli, guidando i visitatori tra una mostra di carattere storico e un’esposizione di tecnologie vecchie e nuove, discorrendo dei più affascinanti temi dell’Astrofisica e trascinando gli spettatori nei loro viaggi in giro per il mondo con le dirette dai telescopi situati nelle zone più remote da cui osservare magnifici cieli.

Tra le proposte più esclusive della serata ricordiamo inoltre l’apertura al pubblico della prima sala del percorso museale, la Sala detta dell’Iscrizione, all’interno della quale sarà allestita una piccola mostra dal titolo Cieli Antichi, che ci offrirà la possibilità di compiere un ideale viaggio a ritroso nel tempo, per capire le origini della moderna ricerca astronomica.

Mondanità e Scienza saranno il leitmotiv dell’aperitivo astronomico, che avrà come special guest il Sistema Solare con letture dell’attore Filippo Tognazzo e l’accompagnamento musicale della chitarra finger style di Luca Francioso.

Tutto il programma della Notte dei Ricercatori avrà inizio già alle cinque del pomeriggio con la Tombola dell’Universo pensata per i più giovani, e patrocinata dallo European Southern Observatory che ha fornito premi stellari per i piccoli vincitori.

Si proseguirà poi, già dalle sei, con tantissimi incontri divulgativi e interessanti esposizioni, dove il pubblico avrà la possibilità di interagire direttamente con gli astronomi. Si parlerà di Comete, Pianeti Extrasolari, Vita nell’Universo, Tecnologia d’avanguardia, sonde spaziali e molto altro fino alla mezzanotte.

Tutto l’evento La Notte dei Ricercatori, di cui si riporta sotto il programma integrale, si svolgerà interamente negli spazi della Specola dell’Istituto Nazionale di Astrofisica di Padova, e dell’adiacente Dipartimento di Fisica e Astronomia “G. Galilei” dell’Università, i due enti che curano tutta l’iniziativa.

Contemporaneamente, Verona, Venezia, Udine e Trieste, saranno lo scenario di altrettante ricchissime proposte in cui prenderà vita il La Notte dei Ricercatori NordEstnight.

In particolare anche l’Astronomia triestina sarà protagonista della serata impegnata sul duplice fronte di NEAR e di Trieste Next – Salone Europeo della Ricerca Scientifica, il cui focus è l’Acqua. L’INAF Osservatorio Astronomico di Trieste presenterà al Pubblico le tematiche dell’abitabilità dei pianeti extrasolari e della presenza di acqua nell’Universo.

Tutte le attività della Notte dei Ricercatori sono gratuite e non è richiesta la prenotazione.

PROGRAMMA La Notte dei Ricercatori

  • GIOCO   La Tombola dell’Universo – Galassie, pianeti e buchi neri per giocare con gli astronomi, dalle ore 17 alle ore 19:30 nel cortile interno della Specola
  • MOSTRA   Cieli antichi alla Specola – Viaggio ideale a ritroso nel tempo, per capire le origini della moderna ricerca astronomica, dalle 19 in poi in Sala dell’Iscrizione al secondo piano in Torre.
  • MOSTRA   I pixel dall’Universo al quotidiano – Eccezionale esposizione dell’evoluzione dei sensori per immagini astronomiche dai tempi delle prime installazioni in Europa ai giorni nostri, dalle 19 in poi in Sala Pigne.
  • MOSTRA   Ma, astronomo, che occhi grandi che hai…! E’ per vederci meglio… – In esclusiva un’apparecchiatura eccezionale spiegata dagli astronomi. Il sensore di turbolenza GWS servirà per “correggere la vista” del grande telescopio binoculare dell’Arizona, LBT, permettendogli di vedere meglio del Telescopio Spaziale Hubble, dalle 19 nei laboratori a piano terra.
  • DIALOGHI   Verso altre terre? – Angolo dedicato alla vita nell’universo e alla ricerca di pianeti extrasolari, dalle ore 19 nella Stanza Tunnel, accesso da Sala Pigne
  • DIALOGHI   Il Sistema Solare tra musica e parole – Un viaggio nel tempo, nella conoscenza umana e nello spazio del nostro Sistema Solare fra Musica e Parole, dalle 19 sotto il Gazebo in Giardino
  • DIALOGHI   La storia della Specola di Padova dalla fondazione alle moderne ricerche con i più grandi telescopi del mondo e le più sofisticate sonde spaziali, dalle 18 in Cortile dell’Osservatorio
  • DIALOGHI IN DIRETTA DAL COSMO – Osservazione del cielo in collegamento da Asiago con i telescopi Copernico e Schmidt. Collegamenti con le Canarie e il Cile, dalle19 nel Cortile del Castello.
  • CONFERENZE   Viaggiando nel Cosmo con le astronome e gli astronomi padovani, in Sala Jappelli:
    • 18:00 Giampaolo Piotto Pianeti extrasolari
    • 19:15 Bianca Poggianti Vita morte e miracoli delle galassie
    • 20:30 Antonella Vallenari e Rosanna Sordo La Missione GAIA: la Via Lattea in 3D
    • 21:45 Leopoldo Benacchio O Marte o morte
  •  MINI CONFERENZE   Sette brevi incontri con giovani astronomi in Dipartimento di Fisica e Astronomia
    • 18:00-18:30: Alice Lucchetti: “Scontri celesti: i crateri nel Sistema Solare”
    • 18:40-19:10: Mattia Negrello: “Galassie sotto la lente d’ingrandimento  gravitazionale”
    • 19:20-19:50: Lorenzo Morelli: “ Dall’altopiano di Asiago al deserto di Atacama: i telescopi ottici italiani”
    • 20:00-20:30: Susanna Spiro: “Supernovae: spettacolari esplosioni nell’universo”
    • 20:40-21:10: Antonietta Marino: “La vita ‘sociale’ dei gruppi di galassie”
    • 21:20-21:50: Valentina Viotto: “Grandi occhiali per grandi occhi: la tecnologia dei telescopi giganti”
    • 22:00-22:30: Luca Borsato: “Alla ricerca di nuovi mondi”
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy