• Google+
  • Commenta
14 settembre 2013

Polito. “Ciencia Sem Fronteiras”: al Polito arrivano 200 studenti Brasiliani

Politecnico di TORINO – “Ciencia Sem Fronteiras”: al Polito arrivano 200 studenti Brasiliani

Studenti Stranieri

Studenti Stranieri

Giornata di accoglienza Lunedì 16 settembre, ore 11.00 Aula Magna Polito – C.so Duca degli Abruzzi, 24

Partecipano il Sindaco della Città di Torino, Piero Fassino e il Segretario del Settore di Cooperazione Educativa, Scienza e Tecnologia dell’Ambasciata del Brasile a Roma, Luiz Felipe Czarnobai

Il Brasile e Torino sono sempre più vicini: il grande Paese sudamericano conferma la sua crescente attenzione per la nostra città come punto di riferimento per gli studi tecnici. Dopo aver accolto lo scorso anno più di 100 studenti brasiliani, il Polito si accredita come una delle università italiane più scelte dai giovani che aderiscono al progetto del Governo brasiliano “Ciencia sem Fronteiras”, con 200 studenti che partecipano al programma di scambio.

L’Ateneo Polito fa infatti parte della rete delle Università italiane che collaborano con il programma coordinato dalle Agenzie governative brasiliane CAPES e CNPq, finalizzato a promuovere esperienze di studio e di ricerca all’estero per i giovani brasiliani, dagli studenti delle lauree di primo livello, fino al dottorato di ricerca. Non solo un’esperienza di studio in università di eccellenza, ma anche una possibilità per conoscere la vita dei paesi ospitanti e impararne la lingua: ai corsi universitari, infatti, è abbinata una formazione linguistica intensiva.

L’investimento del Governo brasiliano è molto consistente: tutti gli studenti beneficiano di una borsa di studio e numerosi altri benefits, come la copertura dei costi del viaggio aereo, l’assicurazione medica, un contributo per l’acquisto del materiale didattico e l’esenzione per le tasse d’iscrizione.

Gli studenti che studieranno al Polito appartengono alla categoria undergraduate, cioè coloro che hanno completato da un minimo di 2 a un massimo di 4,5 anni di studi universitari in Brasile. Quasi la metà degli studenti che sono arrivati in questi giorni al Politecnico frequenterà corsi dell’area dell’Architettura (80 su 199), un settore importante in un Paese in forte espansione, anche edilizia, così come le aree della produzione industriale, dell’ingegneria gestionale e del management, molto richieste tra i giovani brasiliani che studieranno a Torino.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy