• Google+
  • Commenta
25 settembre 2013

Università di Trieste. Al Professor Paolo Fornasiero la medaglia d’oro Gian Paolo Chiusoli

Università di TRIESTEAl Professor Paolo Fornasiero la medaglia d’oro “Gian Paolo Chiusoli” della Società Chimica Italiana

Domenica 15 settembre, il gruppo interdivisionale di catalisi della Società Chimica Italiana ha conferito la medaglia d’oro “Gian Paolo Chiusoli” al Professor Paolo Fornasiero del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche dell’Università di Trieste per il suo contributo alla ricerca nel settore della catalisi eterogenea.

Si tratta della prima edizione di un importante riconoscimento nazionale che premia l’attività di un ricercatore con meno di 45 anni, proveniente sia dal mondo accademico che da quello industriale. Il comitato di selezione del premio ha particolarmente apprezzato il significativo contributo che il Professor Fornasiero ha dato alla progettazione di una nuova classe di catalizzatori eterogenei di tipo “core-shell”. Tali sistemi sono stati realizzati mediante un innovativo approccio di sintesi che ricorda le famose costruzioni del “Lego” con la differenza che si utilizzano mattoncini di dimensioni estremamente piccole, dell’ordine del miliardesimo di metro.Notevoli sono le potenziali applicazioni tecnologiche di tali studi. I catalizzatori così ottenuti permetteranno per la prima volta di abbassare significativamente le emissioni di metano presente negli effluenti delle caldaie domestiche, delle turbine a gas o degli autoveicoli. Ciò ha importanti implicazioni ambientali, in quanto, anche se la quantità di metano rilasciata nell’aria da tali processi è modesta, esso possiede un effetto serra 25 volte superiore a quello dell’anidride carbonica. Nel campo della catalisi eterogenea ambientale il Professor Fornasiero ha ottenuto brillanti risultati, internazionalmente riconosciuti e attestati tra l’altro da due recenti pubblicazioni sulla prestigiosa rivista Science e da numerosi contatti industriali per il trasferimento tecnologico delle sue scoperte. Il premio è il frutto di un pluriennale lavoro di squadra che ha coinvolto diversi giovani, brillanti e motivati ricercatori del gruppo di ricerca su “Materiali, Ambiente ed Energia” dell’Università di Trieste, tra i quali i dottori Tiziano Montini, Matteo Cargnello, Valentina Gombac, Loredana de Rogatis, Yan Xin Chen, Barbara Lorenzut e Manuela Bevilacqua. Particolarmente importanti sono state anche le numerose collaborazioni nazionali e internazionali, tra tutte quelle con i colleghi Raymond J. Gorte e Christopher Murray della prestigiosa University of Pennsylvania di Filadelfia.

Il premio è stato consegnato durante il XVII congresso Nazionale di Catalisi, tenutosi a Riccione, durante il quale il Professor Fornasiero ha tenuto una conferenza plenaria ripercorrendo le tappe più significative dei suoi recenti studi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy