• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2013

Ateneo di Padova. Tracce di Belle époque in ricami e disegni di oggi

Università degli Studi di PADOVA – “Tracce di Belle époque in ricami e disegni di oggi, in cose e libri di ieri” Sabato l’inaugurazione della mostra allestita  in Sala della Gran Guardia all’Ateneo di Padova

Unipd - Palazzo del Bo

Unipd – Palazzo del Bo

Una sedia liberty, dove usava sedersi l’insegnante di fine Ottocento durante le lezioni, il vestito dal tessuto elegante e raffinato indossato dall’alta nobiltà, oppure un quaderno finemente ornato da motivi liberty e anche ricami che ripropongono motivi architettonici della vecchia Padova: sono questi alcuni tra gli oltre settanta oggetti esposti alla mostra “Tracce di Belle époque in ricami e disegni di oggi, in cose e libri di ieri” che si aprirà sabato 19 ottobre alle ore 16.00 nella Sala della Gran Guardia di Piazza dei Signori a Padova  e nata dalla collaborazione tra il Museo dell’Educazione dell’Ateneo di Padova, il Liceo Artistico Modigliani e Associazione Padova Ricama l’Arte.

Nell’esposizione è stata ricostruita attraverso un’attenta rilettura storica quel percorso a cavallo tra due secoli chiamato “Belle Époque” per lo status crescente di benessere in una società che metteva a frutto le scoperte scientifiche di pochi anni prima come l’elettricità, il cinema e le automobili o veniva a conoscenza di invenzioni e ultime novità dalle Esposizioni universali nelle principali capitali europee. «Si tratta dell’arco di tempo che va dalla fine dell’Ottocento alla Prima Guerra Mondiale. Periodo durante il quale Padova, sempre retta da un’amministrazione progressista, visse una stagione di grande rinnovamento urbanistico, di importanti eventi sociali e di significative realizzazioni come il complesso dell’Antonianum o l’ormai distrutto albergo Storione» ricorda Patrizia Zamperlin, responsabile scientifico del Museo dell’Educazione di Padova.

Oggetto della mostra, nella parte del ricamo, è una ricostruzione con ago e filo del  “tessuto” urbanistico ornamentale che abbelliva Padova, una città colta con eleganti edifici dai motivi liberty. Proprio questi sono stati ripresi dalla matita degli studenti del Liceo Modigliani che hanno disegnato, interpretandoli nell’oggi, numerosi tratti della belle époque patavina. I disegni sono stati poi trasporti dalle socie dell’Associazione Padova Ricama l’Arte in manufatti preziosi che hanno assorbito ben due anni di lavoro. Il Museo dell’Educazione ha selezionato nella vasta collezione in suo possesso quei pezzi che potessero accompagnare il visitatore nel tempo “di ieri” dove ogni oggetto, dal libro, al quaderno, al calamaio esprimeva non soltanto un valore d’uso, ma anche un alto gusto estetico. Nella mostra una sezione è dedicata alla più alta testimonianza Liberty a Padova, l’Albergo Storione.

La mostra “Tracce di Belle époque in ricami e disegni di oggi, in cose e libri di ieri” sarà inaugurata sabato 19 ottobre alle ore 16.00 nella Sala della Gran Guardia di Piazza dei Signori a Padova e sarà aperta con ingresso libero fino a domenica 10 novembre 2013.

Google+
© Riproduzione Riservata