• Google+
  • Commenta
31 ottobre 2013

L’Università degli Studi di Trento sul Recupero di efficienza in Sanità

Università degli Studi di TRENTO – Come Qualità e Governo Clinico possono contribuire al recupero di efficienza in Sanità all’Università degli Studi di Trento

La profonda crisi che caratterizza il contesto economico attuale, ormai più strutturale che congiunturale, ha portato alla ribalta i temi relativi al governo dei costi, con particolare riferimento al settore della sanità pubblica, il cui peso sui bilanci regionali si attesta ormai su una media del 77% delle uscite totali.

In seguito alle misure straordinarie varate dal Governo per far fronte alle “emergenze della stabilità”, sia sul fronte della spesa, sia su quello delle entrate, le aziende e gli enti del settore si sono trovati nella necessità di dare risposte immediate alle esigenze di recupero delle risorse, dovendo, ad un tempo, affrontare gli sconvolgimenti che si sono verificati sul versante della domanda e dei mercati.

Da qui il moltiplicarsi di iniziative che spaziano dal governo dei costi, al loro contenimento, fino a giungere al taglio lineare degli stessi.

A ben guardare, accanto alla drammaticità delle dinamiche scatenate dalla crisi, si possono individuare quelle che per la Sanità possono diventare vere e proprie opportunità, non solo di recupero di risorse atte ad affrontare l’emergenza, ma anche di individuazione di soluzioni a medio-lungo termine, capaci di garantire in prospettiva uno sviluppo sostenibile del settore.

In un simile scenario, concetti come “governo clinico”, “evidence based medicine”, “miglioramento continuo”, “qualità”, “gestione del rischio” trovano diretta e pronta applicazione, essendo in grado di assicurare risultati anche in campo economico, non solo nell’immediato, ma anche nel medio-lungo periodo garantendo il mantenimento dei livelli qualitativi e di sicurezza delle prestazioni erogate.

Questo workshop dell’Università degli Studi di Trento trae spunto da tali considerazioni e si propone di far condividere e diffondere e valorizzare le esperienze maturate dalle aziende, enti e operatori sul Governo dei Costi, auspicando che ciò possa costituire un ulteriore contributo alla crescita del capitale intellettuale ed al miglioramento continuo nel settore della Sanità.

Google+
© Riproduzione Riservata