• Google+
  • Commenta
22 ottobre 2013

Università degli Studi di Perugia. Risonanza Magnetica in Medicina 2013

Università degli Studi di PERUGIA – Congresso annuale “Risonanza Magnetica in Medicina 2013: dalla ricerca tecnologica avanzata alla pratica clinica” all’Università degli Studi di Perugia

Risonanza Magnetica

Risonanza Magnetica

L’Università degli Studi di Perugia giovedì 24 e venerdì 25 ottobre ospiterà nell’Aula Magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Perugia la quarta edizione del Congresso annuale su: “Risonanza Magnetica in Medicina 2013: dalla ricerca tecnologica avanzata alla pratica clinica”.

L’incontro scientifico all’Università degli Studi di Perugia è promosso dall’Italian Chapter dell’International Society of Magnetic Resonance in Medicine (ISMRM), con l’obiettivo di agevolare la comunicazione e la collaborazione tra ricercatori e clinici del settore (medici radiologi, neuroradiologi, neurologi, fisici medici, biologi e TSRM), nonché aumentare la visibilità del contributo scientifico e professionale italiano nel contesto internazionale.

Durante il Congresso dell’Università degli Studi di Perugia saranno messe a fuoco alcune tra le più innovative applicazioni cliniche della RM e argomenti di grande attualità della ricerca di base. Tra i temi scelti si segnalano, per attualità e interesse: le nanotecnologie, l’uso di sequenze dedicate per lo studio dell’osso, la perfusione cerebrale, epatica e renale, lo studio della microstruttura dei tessuti biologici con diffusione e trattografia.

Uno spazio importante è stato assegnato alle innovazioni dell’ingegneristica strumentale e all’analisi del segnale RM con supporti matematici quali i CAD  (Computer Assisted Detection).

Il programma all’Università degli Studi di Perugia è strutturato in nove sessioni scientifiche che approfondiscono argomenti innovativi e di interesse generale e ciascuna delle due giornate sarà conclusa con un dibattito.

Il Congresso, che prevede la partecipazione di studiosi di fama italiani e stranieri, è patrocinato dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria e dall’Università degli Studi di Perugia.

Google+
© Riproduzione Riservata