• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2013

Università di Bolzano. Master per i disturbi dell’apprendimento

Libera Università di BOLZANO – Master per i disturbi dell’apprendimento all’Università di Bolzano

Formazione e Insegnanti

Formazione e Insegnanti

Al via oggi pomeriggio alle 14 il nuovo master della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bolzano: 75 gli iscritti alla sezione italiana, 67 in quella tedesca, per un corso di studi che prepara gli insegnanti ad occuparsi efficacemente di alunni con particolari difficoltà.

Questo master dell’Università di Bolzano ha le sue origini nella legge 170 del 2010 che tutela il diritto degli alunni con dislessia, disgrafia e discalculia ad avere un giusto riconoscimento della loro difficoltà e un conseguente Progetto Didattico Personalizzato, con la possibilità di usare misure compensative, come ad esempio computer con sintesi vocale che legge un testo, nelle normali attività di apprendimento.

Nel 2010 è stata approvata una legge nazionale che chiede alla scuola di garantire a tutti gli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) un piano educativo specializzato. Non essendo prevista la presenza di un insegnante di sostegno, sono gli insegnanti di classe ad essere responsabili della programmazione individualizzata.

La Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bolzano, sostenuta dall’interessamento delle tre intendenze scolastiche, ha dunque attivato questo master per preparare gli insegnanti.

“Il Master dell’Università di Bolzano è un percorso di sviluppo professionale impegnativo e formerà tra gli insegnanti una task force di competenze specifiche sulla didattica inclusiva per gli alunni con DSA”, spiega il prof. Dario Ianes, direttore del master, che sottolinea: “È un passo avanti verso la creazione nella scuola di figure high skilled in grado di trasmettere competenze a tutti gli insegnanti curricolari”.

I due percorsi, quello in lingua italiana e quello in lingua tedesca, sono progettati sullo stesso Syllabo di competenze e hanno tre corsi in cui i partecipanti lavoreranno assieme.

Google+
© Riproduzione Riservata