• Google+
  • Commenta
10 ottobre 2013

Università di Bolzano. Sognando il Compasso d’Oro

Libera di BOLZANO – Sognando il Compasso d’Oro

Laureati Unibz

Laureati Unibz

Cosa hanno in comune l’apicoltura, le proprietà dell’acqua ed un manuale di cattive abitudini e la cooperazione allo sviluppo?

Sono gli argomenti che tre laureati ed un docente della Facoltà di Design e Arti dell’Università di Bolzano hanno scelto per i loro progetti, inclusi ora nell’Index di ADI (Associazione per il Disegno Industriale).

Ciò significa che concorreranno al prestigioso premio Compasso d’Oro.

Bettina Böhm ha progettato con l’intenzione di promuovere l’apicoltura negli spazi pubblici urbani: un Comune potrebbe invitare ad apprendere le tecniche dell’apicoltura ed a prendersi cura di un’arnia Apiarium. Il progetto offre ai cittadini un passatempo a contatto con la natura, produttivo, ecologicamente responsabile e che rafforza il legame con il proprio quartiere.

Un manuale di autoaiuto per progettare le cattive abitudini è la provocazione di Silvia Neretti. L’idea di fondo è che amplificando le cattive abitudini si possa accedere alla pratica terapeutica del paradosso: chi usa il Manuale del perfetto imperfetto è obbligato a comportarsi male, rafforzando così la consapevolezza del proprio comportamento. E la consapevolezza è il primo passo verso il cambiamento.

Andreas Trenker si è concentrato sull’acqua di rubinetto, che in Alto Adige è di ottima qualità. Per rafforzare il legame tra i cittadini ed il territorio ha inventato Trasparente, una serie di caraffe che riportano in forma tridimensionale le caratteristiche dell’acqua potabile delle sorgenti altoatesine.

E se quello di Trenker è un progetto che guarda alla sostenibilità, lo è a maggior ragione il progetto di Claudio Larcher, professore della Facoltà di Design e Arti: con Hispaniola – Design per la solidarietà ha coinvolto un gruppo di designer a progettare banchi per le escuelitas, scuole gestite da ONG che ospitano centinaia di bambini dominicani ed haitiani esclusi dalla pubblica istruzione.

Grazie a questi progetti di design la Università di Bolzano partecipa alla selezione del Compasso d’Oro, un premio promosso ed organizzato da ADI. Il premio è destinato a beni caratterizzati da una progettualità avanzata e culturalmente consapevole, eticamente responsabile verso l’individuo, la società e l’ambiente, propulsiva di nuove qualità materiali ed immateriali. Adi- Libera di Bolzano

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy