• Google+
  • Commenta
21 ottobre 2013

Università di Catania. Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica Unict

Università di CATANIA – Al via da domani la Settimana della Cultura scientifica e tecnologica, calendario di iniziative per promuovere la scienza tra i giovani all’Università di Catania

Università degli Studi di Catania

Università di Catania

Anche quest’anno, i dipartimenti scientifici dell’Università di Catania e gli enti di ricerca collegati all’Ateneo aderiscono all’ormai tradizionale “Settimana della Cultura scientifica e tecnologica”, promossa dal Miur e giunta alla sua XXIII edizione.

Da oggi a domenica 27 ottobre, infatti, in contemporanea in tutta Italia, si apriranno le porte di laboratori, università, centri e istituzioni di ricerca scientifica, offrendo così al vasto pubblico l’opportunità di vedere gli scienziati in azione nel loro mondo.

I dipartimenti di Fisica e Astronomia, di Matematica e Informatica, di Scienze biologiche dell’Università di Catania, geologiche e ambientali (con le sue tre sezioni di Biologia animale, Biologia vegetale e Scienze della Terra), di Scienze chimiche, l’Ecomuseo “Natura&Scienza” e il Cutgana e alcuni enti di ricerca quali l’Istituto nazionale di Fisica nucleare (Infn), i Laboratori nazionali dal Sud (Lns), l’Istituto di Microelettronica e Microsistemi, l’Inaf – Osservatorio astrofisico di Catania e il Centro siciliano di Fisica nucleare e di Struttura della Materia) hanno ritenuto importante aderire con entusiasmo a tale iniziativa, proprio per far conoscere, soprattutto ai giovani, il lavoro quotidiano degli scienziati, e il ruolo che essi, nelle loro attività di ricerca, svolgono a favore della società, permettendole di progredire e di migliorare la qualità della vita.

Dopo i primi due appuntamenti di domani all’Università di Catania (martedì 22 ottobre) –  le conferenze dal titolo “I ruggenti anni ’50 della Fisica catanese” (Sala conferenze dei Lns alle 10.30) che sarà tenuta dal prof. Giuseppe Pappalardo e “Archimede: la ricerca che solleva il mondo” (aula magna del dipartimento di Fisica e Astronomia alle 12.15), con relatore il prof. Angelo Pagano – prenderanno il via le prime visite ai laboratori dell’Ateneo e delle altre strutture coinvolte. Nel pomeriggio, a partire dalle 16, si terranno anche i primi laboratori didattici su Big bang, raggi cosmici, elettromagnetismo, radioattività, Fisica nucleare…).

La settimana andrà avanti secondo un calendario fitto di eventi all’Università di Catania che culmineranno venerdì 25 con la premiazione del concorso per studenti di scuola media superiore “Archimede ai posteri” e con la messa in scena dello spettacolo teatrale “Quanti Majorana”, narrazione teatrale ispirata alla figura di Ettore Majorana (scritta e diretta da Roberta Raciti e interpretata da Bruno Torrisi con elaborazioni video di Mario Cosentino), già rappresentata in occasione della Notte dei Ricercatori e del convegno nazionale degli Storici della Fisica e dell’Astronomia. Anche sabato e domenica, inoltre, sarà possibile visitare l’Ecomuseo “Natura&Scienza” nella sede del Cutgana a San Gregorio.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy