• Google+
  • Commenta
1 ottobre 2013

Università di Ferrara. Terapie geniche innovative per il trattamento dell’epilessia

Ricercatori Unife

Università di FERRARA – “Terapie geniche innovative per il trattamento dell’epilessia (EPIXCHANGE)”. Partecipa Elena Cattaneo, illustre scienziata e Senatrice a vita

Ricercatori Unife

Ricercatori Unife

Giovedì 3 e venerdì 4 ottobre nell’Aula D7 dei Nuovi Istituti Biologici, (Polo Chimico Bio Medico, via L. Borsari, 46), si terrà un convegno nell’ambito del progetto “Terapie geniche innovative per il trattamento dell’epilessia (EPIXCHANGE)”.

L’iniziativa dell’Università di Ferrara, a cui interverranno Elena Cattaneo, famosa e influente scienziata e Senatrice a vita dal 2013, Joseph Glorioso, leader mondiale nel campo della terapia genica, e altri studiosi di fama internazionale e rappresentanti di imprese che partecipano al progetto, tratterà le più recenti scoperte scientifiche nell’ambito della terapia genica e cellulare per le patologie neurologiche e le problematiche relative alla loro implementazione nella pratica clinica.

“Iniziato ufficialmente  il 1° dicembre 2011 – spiega Michele Simonato, Professore associato del Dipartimento di Scienze Mediche – il progetto coinvolge l’Università di Ferrara con il Dipartimento di Scienze Mediche (centro coordinatore), l’Università di Lund, Divisione di Neurologia, Scienze Cliniche per la Svezia, una piccola-media impresa (PMI), la danese NsGene, che sviluppa nuovi prodotti biologici per il trattamento di malattie neurologiche e la società BioViron di Lione in Francia specializzata nello sviluppo e nella produzione di un particolare tipo di vettori per la terapia genica, chiamati ampliconi”.

“Obiettivo di EPIXCHANGE – prosegue Simonato – è studiare nuove strategie terapeutiche per l’epilessia. Circa il 30-40% dei pazienti epilettici sono refrattari ai farmaci attualmente disponibili, che sono per lo più sintomatici e spesso presentano gravi effetti collaterali. Non è disponibile alcuna terapia per prevenire lo sviluppo di epilessia in soggetti a rischio. EPIXCHANGE si propone di sviluppare strategie terapeutiche radicalmente nuove. In particolare, l’impianto di cellule capaci di rilasciare proteine terapeutiche nella zona cerebrale coinvolta nella patologia, l’iniezione di vettori virali e il trapianto di cellule”.

Co-finanziato dalla Commissione europea, all’interno dell’azione Marie Curie IAPP, come partenariato industria-università, EPIXCHANGE conclude Simonato … “ mira a creare percorsi professionali dinamici tra organismi pubblici di ricerca e imprese commerciali private, in particolare le PMI, sulla base di programmi di cooperazione a lungo termine. L’azione è attuata attraverso il sostegno ad un programma di scambio di ricercatori”.

Google+
© Riproduzione Riservata