• Google+
  • Commenta
22 ottobre 2013

Università di Modena e Reggio Emilia. Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

Università di MODENA e REGGIO EMILIA – Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo all’Università di Modena e Reggio Emilia

Studenti Unimore

Studenti Unimore

L’Università di Modena e Reggio Emilia promuove un convegno su “La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e l’ordinamento italiano: problematiche attuali e prospettive per il futuro”. L’appuntamento che ospiterà accademici ed operatori del diritto, si terrà a Modena venerdì 25 ottobre 2013. Presente anche il Giudice Guido Raimondi, Vice Presidente della Corte di Strasburgo.

La CEDUConvenzione europea dei diritti dell’uomo, adottata nel 1950 in seno al Consiglio d’Europa, sarà al centro di un convegno La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e l’ordinamento italiano: problematiche attuali e prospettive per il futuro”, organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia. La Convenzione prevede, oltre ad un catalogo di diritti e libertà fondamentali che gli stati membri si impegnano a riconoscere ad ogni persona sottoposta alla loro giurisdizione, un meccanismo sovranazionale di tutela che fa capo alla Corte di Strasburgo.

L’appuntamento, presieduto dal Giudice Guido Raimondi, Vice Presidente della Corte di Strasburgo, è venerdì 25 ottobre alle ore 9.15 a Modena presso l’Aula Convegni del Dipartimento di Giurisprudenza (via San Geminiano, 3) Università di Modena e Reggio Emilia.

I diritti enunciati nella Convenzione e nei Protocolli addizionali – – ha spiegato la prof.ssa Silvia Sonelli, docente di Diritto Comparato all’Università di Modena e Reggio Emilia e coordinatore scientifico dell’iniziativa – costituiscono, nell’interpretazione che di essi è resa dalla Corte di Strasburgo, parametri ineludibili di riferimento per gli Stati, contribuendo a plasmare i contenuti delle garanzie sancite nei loro ordinamenti costituzionali; così con riferimento al “giusto processo”, al rispetto della vita privata e familiare, al diritto di proprietà, alla libertà religiosa, per menzionare solo alcuni fra gli ambiti interessati dal diritto della Convenzione. L’iniziativa intende porsi come occasione di approfondimento e di aggiornamento su alcuni profili del diritto della Convenzione di grande attualità in quanto al centro delle dinamiche evolutive in corso e particolarmente rilevanti per il loro impatto sul nostro ordinamento”.

La giornata di studi si aprirà coi saluti del Rettore prof. Aldo Tomasi e del Direttore della Scuola di Dottorato in Scienze Giuridiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia prof. Aljs Vignudelli, cui seguirà un’introduzione della prof.ssa Silvia Sonelli.

La sessione del mattino, “Il rapporto fra Cedu e ordinamenti nazionali: dinamiche attuali di una tutela multilivello dei diritti”, presieduta dal Giudice Guido Raimondi, vedrà gli interventi di: prof. Marco Gestri e prof. Mario Midiri dell’Università di Modena e Reggio Emilia; prof.ssa Maria Luisa Padelletti dell’Università di Siena; prof. Antonio Bultrini dell’Università di Firenze; prof. Christoph Schmid dell’Università di Brema, Direttore del Zentrum für Europäische Rechtspolitik.

La sessione pomeridiana, “L’impatto della Cedu sul diritto italiano”, che avrà inizio alle ore 14.45, sarà presieduta dal Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia prof. Luigi Foffani e si avvarrà dei contributi di: prof.ssa Elisabetta Lamarque dell’Università di Milano-Bicocca: prof. Francesco Viganò dell’Università Statale di Milano; dott. Vico Valentini dell’Università di Perugia; proff. Andrea Mora e Giulio Garuti dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dott.ssa Teresa Magno, magistrato del Tribunale di Modena, Sezione penale.

Il convegno è co-finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio, patrocinato dal Comune di Modena, dalla Regione Emilia Romagna, dalla Scuola Superiore della Magistratura – Struttura Didattica Territoriale della Corte d’Appello di Bologna – e si avvale della collaborazione del Centro Documentazione e Ricerche sull’Unione europea che ha sede presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Università di Modena e Reggio Emilia.

Google+
© Riproduzione Riservata